Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, al via lo Sbaracco: saldi in centro storico venerdì 27 e sabato 28, ecco chi aderisce

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

Giorni di Sbaracco a Perugia. “Non solo saldi di fine stagione, direi piuttosto una festa del piccolo commercio dove ogni negozio propone il tipo di merce che preferisce: dai capi in sconto della stagione in corso alle nuove collezioni. Tanti i nuovi settori merceologici: dalla moda ai casalinghi fino alla profumeria e all’erboristeria”. Sergio Mercuri, presidente del Consorzio Perugia in centro, anticipa così le novità della quindicesima edizione dello Sbaracco realizzata dall’associazione (con il patrocino del Comune) venerdì 27  e sabato 28 agosto nel centro storico. Una cinquantina di operatori hanno già aderito e altri se ne aggiungeranno fino all’ultimo momento la situazione è fluida. In entrambi i giorni si parte alle ore 10 nelle aree di corso Vannucci e le vie limitrofe, via dei Priori, via Oberdan, corso Cavour, via Marconi e viale Indipendenza.

 

 

“Lo Sbaracco precedente, a marzo, è durato una settimana anziché due giorni ed è servito a segnare la ripresa dell’attività del commercio dopo tre settimane di lockdown - ricorda Mercuri -. L’iniziativa è stata utile a dare nuovo sprint”. E aggiunge: “La città ora vive un periodo diverso, di grande afflusso di persone, nella campagna social utilizziamo proprio il tema dello Sbaracco dei Campioni per puntare sul trend di un’estate vincente”. “In centro storico - prosegue - ci sono tanti turisti anche se riscontriamo che non c’è corrispondenza con l’aumento delle vendite. E’ un target di vacanzieri con maggior propensione al consumo per la ristorazione”. L’incremento del turismo però per il presidente di Federmoda Umbria, Carlo Petrini, è comunque uno dei motivi che ha determinato un primo bilancio positivo sulla stagione dei saldi che si andrà a chiudere il 3 settembre. “Stiamo registrando un incremento del 10-15% rispetto allo stesso periodo di un anno fa - segnala Petrini -. Numeri positivi dopo tanti mesi di sofferenza merito anche dei tanti turisti, soprattutto italiani, presenti in questo periodo nella nostra regione”.

 

 

Anche se l’elenco non è ancora definitivo ecco zona per zona i negozi che aderiscono. Corso Vannucci: Andrei, Anilù, Antonella F, Barton, Benetton, Bottini, Cantarelli, Forghieri, Golden Point, Gioiello Idea, Paris Ricci, Rastelli, Wally.  Piazza IV Novembre: Bottega Verde. Via Alessi: Nuditanima. Via Fani: Basedodici, Carpano. Via Calderini: Lemuria, Turan. Via Mazzini: Dandara. Via Baglioni: Laura Mancini, Glam, Ottica Galli 1952, Smooth Kicks. Via Oberdan: Barone, Optical Caso, Smooth. Via dei Priori: Antica Spezieria Eredi Bavicchi, De Sanctis, Mandrelli. Via Maestà delle Volte: Input by Lord Gladstone. Piazza Matteotti: Donati, Lucertini Tabaccheria, Maya, Swarovski Gioielli. Corso Cavour: Aisa Shop, Cavour 58. Via Masi: Lemmi. Viale Indipendenza: Forma. Ed è proprio con un’attenzione costante alle strategie per rilanciare il commercio Mercuri pensa già al Natale. “Il piano per il periodo natalizio non si può improvvisare come è avvenuto l’anno scorso, bisogna lavorarci fin da subito e dal primo settembre abbiamo già una riunione operativa per iniziare a definire il progetto”.