Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, ferisce anziano per rubargli la bicicletta

  • a
  • a
  • a

Ubriaco, in pieno giorno, tenta di rubare la bicicletta a un anziano che nella colluttazione resta ferito, ma viene acciuffato dai carabinieri che lo arrestano e poi lo portano in carcere. I fatti sono avvenuti nel pieno centro a Umbertide alle 11.30 quando un 29 enne italiano di origine marocchina, in evidente stato di ebrezza, ha incrociato in piazza delle Erbe un pensionato umbertidese di 72 anni che si trovava a transitare per le vie del centro storico con la propria bicicletta.

 

 

Con la scusa di farsi dare una sigaretta, il giovane ha fermato il 72 enne che gentilmente gliel’ha offerta. Non contento, il ragazzo ha afferrato tutto il pacchetto appoggiato nel cestino della bicicletta. Da qui ha iniziato una animata discussione tre i due. 
Gli animi si sono scaldati e il giovane ha tentato di strappare dalla mani dell’anziano la bici. Ma il 72enne ha fatto di tutto per non farsi rubare la bicicletta e nella foga è stato colpito alle gambe. Il giovane, oltre alle lesioni inferte al 72 enne sulle gambe, lo ha colpito anche con un asciugamano all’occhio sinistro.  Al termine del litigio, il malvivente è riuscito ad allontanarsi con la bici rubata.  L’anziano, mostrando una tenacia non indifferente, nel corso della lite con il ladro era riuscito a mettersi in contatto con i carabinieri della stazione di Umbertide per chiedere il loro intervento. 

 

 

I militari, fortunatamente, si trovavano già in servizio per svolgere una serie di controlli nel territorio. Il loro intervento ha consentito di individuare e di bloccare l’autore del furto. Il 29enne è stato quindi condotto dagli uomini dell’Arma in caserma per effettuare tutti gli accertamenti di rito. 
L’anziano naturalmente è tornato in possesso della propria bicicletta. A causa del litigio, il 72enne ha riportato ferite che sono state sono state giudicate guaribili in sette giorni. Non è andata liscia al 29enne, che è stato tratto in arresto e trasferito al carcere di Capanne.