Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il bollettino di oggi martedì 24 agosto: in Italia 6.076 nuovi casi e 60 morti. Positività al 2,3%

Coronavirus tamponi

  • a
  • a
  • a

Il bollettino di oggi, martedì 24 agosto 2021, evidenzia 6.076 nuovi casi di contagio da Covid (ieri 4.168) e altri 60 morti (ieri 44). I posti occupati in terapia intensiva sono 504 (+19) mentre i ricoveri ordinari sono 4.036 (+108). Il tasso di positività, a fronte di 266.246 tamponi effettuati, si attesta al 2,3% (ieri 4,11%). I guariti sono 6.248. Oggi si registra dunque, nel saldo fra nuovi casi e guariti, un decremento di 230 unità. Le persone sottoposte a isolamento domiciliare sono 130.785.

 

 

E intanto il virologo Fabrizio Pregliasco è tornato ad esprimersi sull'andamento della campagna di immunizzazione, considerando anche l'ipotesi di un obbligo vaccinale. 2Per avere un autunno-inverno gestibili dovremmo raggiungere una quota di vaccinati il più vicino possibile al 90%, l’80% potrebbe essere l’obiettivo di minima. E visti i numeri attuali (60,7% a ciclo completo, ndr) mi pare difficile arrivarci entro settembre. Quindi valutare un obbligo per gli over 40 o un Green pass pesante, è una questione di buonsenso" ha detto il medico. "Le due opzioni sono queste - ha proseguito Pregliasco - e quella più semplice e più facilmente gestibile mi sembra sia quella dell’obbligo per età che, è un dato oggettivo, è facilmente rintracciabile".

 

Anche perché "quando con la riapertura delle scuole ci sarà un altro colpo di coda del virus e torneremo ad avere 10mila contagi al giorno - sottolinea il virologo -sarà più impegnativo. Avremo due pandemie, quella dei vaccinati e quella dei non vaccinati con caratteristiche diverse in termini di pesantezza degli effetti". E il rischio, senza un adeguato numero di immunizzati "è che gli ospedali tornino a riempirsi. Magari non avremmo una quinta ondata - conclude Pregliasco - ma è bene prepararsi allo scenario peggiore per poter lavorare e vivere al meglio, in modo più libero e poterci occupare delle altre patologie".