Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Narni, furti in appartamento nella zona di via Cappuccini Nuovi. Uno dei ladri ripreso dalla videosorveglianza

Cesare Antonini
  • a
  • a
  • a

Un raid vero e proprio lungo tutta via Cappuccini Nuovi, a pochi passi dall’ospedale cittadino e dal centro storico di Narni, in provincia di Terni. Due colpi messi a segno e una violazione di domicilio con altrettante denunce presentate ai carabinieri locali dalle vittime.

I militari hanno potuto visionare anche alcune immagini delle telecamere del circuito privato di sorveglianza di una delle case oggetto di attacco da parte di due ladri in azione tra le 22 e le 23 di domenica 22 agosto 2021. Bottino non ingente ma, come al solito, in grado di colpire più gli affetti che le tasche dei cittadini colpiti che il valore economico di oggetti e preziosi.

 

Il tutto è partito presumibilmente da una delle prime abitazioni che sorgono poco dopo il nosocomio narnese. Qui una telecamera è riuscita a immortalare un ragazzo di una ventina d’anni circa che si è intrufolato nel giardino di una casa isolata (nella zona sorgono per lo più condomini composti da appartamenti) ed è stato messo in fuga dall’impianto di sorveglianza.

Una telecamera l’ha inquadrato e l’alert è arrivato al padrone di casa che ha visto la foto del ragazzo in tenuta sportiva e ha acceso tutte le luci esterne segnalando al malvivente che era stato immortalato dalle fotocamere presenti nel perimetro dell’abitazione. Colpo sfumato ma il tour non è finito lì. Un altro testimone racconta di aver visto un altro giovane, diverso da quello fotografato, passare dietro ad un condominio dove, però, due colpi sono stati messi a segno.

 

Qui il topo d’appartamento stava fuggendo ma dopo essersi introdotto nella casa a piano terra di uno dei due condomini. La giovane coppia che vi abita è immediatamente rientrata in casa una volta appreso il fatto ma ormai alcuni preziosi erano stati trafugati. Il proprietario di casa ha sporto denuncia così come un’altra signora che abita nel palazzo speculare al suo dove i ladri hanno fatto visita rubando sempre cose di poco valore.

I carabinieri, chiamati dal proprietario della prima casa “visitata” sono arrivati tempestivamente controllando la zona ma il tutto si è svolto in poche decine di minuti e la banda composta forse dai due soggetti avvistati si era già dileguata. Le indagini sono partite proprio dai frame della videosorveglianza.