Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Uccide la moglie e tenta il suicidio: condizioni disperate. In un biglietto il desiderio della coppia di farla finita

  • a
  • a
  • a

Avrebbero deciso di farla finita insieme i due anziani coniugi trovati lei morta, e lui in condizioni gravissime questo pomeriggio sul letto di un torrente in secca vicino a Mercatale di Castello di Serravalle, a poca distanza da Bologna.  L'uomo, 77 anni, ha prima ucciso la moglie con il suo fucile da caccia regolarmente detenuto, poi ha rivolto l'arma contro sé stesso e si è sparato, senza però riuscire a uccidersi. Si trova ora in ospedale, in gravissime condizioni. Secondo i primi accertamenti compiuti dai carabinieri, sembra che la donna soffrisse di depressione. I carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Bologna Borgo Panigale avrebbero trovato un biglietto sul quale i due avevano espresso la loro volontà di morire insieme. Non è ancora chiaro il movente che ha innescato questo tragico gesto. Stando a quanto emerge, la donna aveva dei problemi di salute. 

 

 

Secondo le prime ricostruzioni, dunque, l'uomo avrebbe prima sparato - uccidendola - alla moglie, più giovane di qualche anno. Poi si sarebbe sparato con la stessa arma senza però riuscire nell'intento di suicidarsi. L'intervento dei carabinieri di Borgo Panigale si è verificato verso la metà del pomeriggio di oggi, quando è arrivata la segnalazione di spari lungo il rio in secca. Scioccante il ritrovamento: il corpo della donna ormai senza vita, e l'uomo che versava in uno stato di semi incoscienza. I due avrebbero anche dei figli, che però non vivono a Bologna. Stando a quanto emerge entrambi erano in pensione. 

 

 

L'uomo è stato prontamente trasportato in elicottero all'ospedale Maggiore di Bologna, per un intervento chirurgico al termine del quale ora è ricoverato in prognosi riservata, in condizioni che sembrerebbero essere disperate. A quanto emerge i due non vivevano lontano dal luogo dove si è consumato il fatto, e che avrebbero raggiunto in automobile. Nell'appartamento, come detto, i militari dell'Arma avrebbero rinvenuto una nota in cui la coppia manifestava il desiderio di porre fine alla propria esistenza. Proseguono le indagini.