Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, passione "trenini" alla Rocca Paolina: la mostra fino al 5 settembre

  • a
  • a
  • a

I soci della associazione ferromodellisti Perugia con il patrocinio del Comune di Perugia hanno organizzato nella sala cannoniera della Rocca Paolina una mostra di modellismo ferroviario. La mostra aperta giovedì sarà visitabile fino a domenica 5 settembre. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 15 alle 19 e nei giorni di venerdì, sabato e domenica anche al mattino dalle 9 alle 12,30. Sono presenti numerosi plastici funzionanti nella più diffusa scala H0 (87 centimetri della realtà condensati in 1 centimetro dei modellini) nella più piccola scala N (1:160) e vi è pure una locomotiva a vapore nella scala più grande, in cui in un centimetro di modello sono riprodotti solo 8 centimetri della locomotiva reale (un modello pesante più di 20 kg).

 

 

I trenini si muovono sia con i sistemi tradizionali di alimentazione di corrente, che con i moderni sistemi digitali e computerizzati. Il visitatore troverà plastici nella scala più piccola in cui i binari corrono in un paesaggio invernale e nevoso in appena 60 cm x 120 cm. Nella scala più diffusa è presente un plastico di ben 10 metri di lunghezza ed altri di ragguardevoli dimensioni in cui i treni corrono in paesaggi perfettamente riprodotti. È pure presente un plastico in H0 su progetto della famosa azienda modellistica Rivarossi di Como, che in appena 1,6 metri quadrati, aveva proposto una realizzazione da poter inserire in via permanente nelle stanze delle abitazioni degli appassionati.

 

 

Si potranno ammirare numerose scene di vita reale riprodotte nei vari plastici, lavori in campagna, scene di vita in città, il traffico in strade e superstrade (con gli immancabili, purtroppo incidenti) corse ciclistiche, spiagge piene di bagnanti, industrie funzionanti e c'è pure una troupe della Rai che sta riprendendo la scoperta di uno scheletro preistorico. Completano la mostra, materiale ferroviario reale, sia della ex Ferrovia Centrale Umbra che delle Ferrovie dello stato.