Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il sindaco Romizi: “Grandi opere al via da settembre”. Ecco le zone interessate

  • a
  • a
  • a

“Tanti i cantieri in dirittura di arrivo e in partenza nei prossimi mesi, un grande opportunità con le risorse in arrivo dall’Europa che faranno fare uno scatto in avanti alla città, non solo rendendola più bella ma anche più sostenibile. La quantità di fondi in arrivo ancora è difficile da quantizzare ma i criteri di assegnazione sono molto chiari e definiti dalla Ue. Inoltre c’è il grande impulso che arriva dal bonus facciate che traina gli investimenti privati”. E’ quanto riporta il sindaco Andrea Romizi con il quale abbiamo fatto un quadro, a volo di uccello, di quello che avverrà partendo proprio dal centro storico e dal quartiere di Monteluce e Porta Pesa. Per poi proseguire - con successivi servizi - su Fontivegge, Pian di Massiano, Ferro di cavallo, San Marco e le frazioni lungo il Tevere. Tra i primi cantieri in partenza della prossima stagione c’è piazza Fortebraccio che vede stanziato un budget di 73 mila per la pavimentazione e altro ancora a cui si aggiunge il riallestimento del verde. Seguirà il cantiere di riqualificazione di piazza Morlacchi per 190 mila euro sostenuto dalla campagna Art Bonus dopo il restauro del teatro Morlacchi. Entro la fine dell’anno partiranno anche gli interventi in piazza Danti e il progetto del Teatro Turreno, una volta terminate le opere alla facciata del duomo di San Lorenzo finanziate da Brunello Cucinelli e da Eni.

 

 

 

In corso anche i lavori al palazzo delle Poste, sempre nell’ambito del bonus facciate e di risistemazione dell’ultimo piano di Palazzo dei Priori (la Galleria) insieme ad opere di miglioramento sismico ed efficientamento dell’intero antico palazzo comunale. A ottobre si profila, inoltre, la riapertura dell’auditorium di San Francesco al prato. Qui devono ancora essere compiuti degli adempimenti e deve essere individuato il gestore. E’ in corso inoltre il restauro, portato avanti con la campagna Art Bonus, della cappella degli Oddi. In dirittura di arrivo il Teatro del Pavone: “Sono già conclusi i lavori strutturali programmati - ricorda il sindaco - ma a questi si è aggiunto un ulteriore tassello a carattere decorativo quindi si aprirà il bando per la gestione”. Arconi: anche qui il cantiere strutturale è terminato si attendono i risultati della gara per gli arredi. “Al Mercato coperto il Comune ha concluso i lavori di sua competenza - sottolinea Romizi - ora si dovrà procedere con le attività della nuova gestione”.

 

 

 

A ottobre, inoltre, nella terrazza del Mercato torneranno i commercianti ora in piazza del Circo. Giovedì sarà anche inaugurata l’area per cani del parco della Canapina mentre proseguono i lavori, termine ad agosto 2022, da viale Pompeo Pellini fino in piazza del Drago. Per poi passare al secondo stralcio in corrispondenza di via della Cupa in prossimità del Centro formativo Onaosi. Sempre in centro storico, con tempi ancora da definire ma già con la certezza dei finanziamenti (“60 milioni” puntualizza il sindaco) è previsto il progetto della cittadella giudiziaria. “Tra le priorità settembrine - prosegue Romizi - c’è senz’altro il risanamento della situazione di Monteluce oggetto di lunghi incontri durante il periodo estivo e ormai verso una soluzione concordata”. Prossimo alla conclusione nella stagione autunnale il cantiere dell’ex convento, edificio che sarà destinato ad accogliere gli uffici comunali. Sempre a settembre partiranno i lavori di ristrutturazione di edilizia scolastica alla scuola Ciabatti di Porta Pesa. I lavori si protrarranno fino al luglio 2023. Approvato dalla giunta nei giorni scorsi anche il progetto esecutivo dei lavori relativi agli interventi per la messa in sicurezza di alcuni tratti della viabilità comunale, in via Eugubina, lungo la strada Ponte Pattoli.