Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, ladri in cinque negozi del centro

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Raid nella notte di sabato 21 agosto nei negozi del centro storico di Foligno. Corso Cavour e vie limitrofe di nuovo nel mirino dei ladri. L'azione dei ladri si è consumata intorno alle 4 del mattino. Complice l’ora di notte i ladri hanno agito indisturbati anche se nella maggior parte dei casi non sono riusciti a penetrare all'interno dei locali. Almeno cinque i locali colpiti. Un negozio di abbigliamento, uno di profumeria, uno di telefonia, una piadineria e una kebabberia.

 

 

Danni alle strutture sono stati registrati in quattro esercizi, con le serrature che sono state palesemente forzate. In un caso è stato necessario l'intervento di un fabbro, altrimenti’esercente non riusciva a rientrare rientrare all'interno del negozio al momento dell'apertura. Il peggio invece è stato per la nuova kebabberia di Porta Romana. Qui i ladri sono riusciti ad entrare all'interno rubando carne e vino, oltre che provocando diversi danni alla struttura. Sul posto sia gli uomini del commissariato di Foligno che quelli dei carabinieri della compagnia di Foligno, che hanno effettuato sopralluoghi alle strutture raccogliendo elementi e testimonianze utili alle indagini. 
Solo pochi giorni fa i ladri avevano colpito in un altro negozio di Corso Cavour. A finire nella nel mirino un negozio di scarpe per bambini. I ladri, nell’occasione, hanno letteralmente svaligiato il locale portando via cinquanta paia di calzature. Danni ingenti dunque e il dibattito cittadino torna a mettere al centro il tema della sicurezza cittadina visti i numerosi casi che si sono susseguiti. Risale infatti solo a pochi giorni fa anche il tentato furto ai danni di una pizzeria di via Gramsci. 

 

 

Senza dimenticare dell’impennata dei furti di biciclette: dieci nei primi sei giorni della settimana che si chiude oggi, domenica 22. Lucchetti e catene, in molti casi, sono serviti a poco. I ladri infatti spesso mirano ad esportare i pezzi che poi vengono riutilizzati da mani esperte per riassemblare biciclette difficilmente riconoscibili.