Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, tenta di violentarla al percorso verde: arrestato pensionato

Paolo Puletti
  • a
  • a
  • a

Una donna di 51 anni passeggia tranquillamente lungo il percorso verde del Tevere a Città di Castello quando all’improvviso viene aggredita, anzi subisce un vero e proprio tentativo di violenza sessuale. Solo le urla che richiamano l’attenzione di due camminatori, di nazionalità inglese, la salvano dalle grinfie di un uomo di 69 anni. Un’esperienza da incubo. La donna nell’occasione ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso, che l’hanno giudicata guaribile in pochi giorni escludendo la completa violenza sessuale. La brutta avventura è stata subita dalla donna a inizio del mese di agosto e solo la sua testimonianza, il ricordo di alcuni particolari nonostante lo choc, l’esame di immagini, le testimonianze raccolte di precedenti denunce su eventi similari accadute nell’ultimo anno, hanno permesso al personale della squadra volante, con l’input del dirigente vice questore Michele Santoro, di dare un nome e un cognome all’uomo. 

 

 

Agli inizi agosto la donna è stata aggredita da un uomo, che dopo averla fatta cadere a terra, ha tentato di consumare una violenza sessuale, cercando anche di sfilarle di dosso gli indumenti. La donna però è riuscita a liberarsi dalla presa dell’uomo e a sfuggirgli, pur venendo inseguita. Il provvidenziale incontro con una coppia di turisti stranieri ha impedito che l’azione venisse portata a termine, facendo desistere l’aggressore dall’intento, preferendo darsi alla fuga.

 

 

Tutto il fascicolo è stato seguito dal Pm della Procura di Perugia Paolo Abbritti che aveva inoltrato al Gip la richiesta di arresto per la gravità del reato commesso e la possibile reiterazione del reato. Quindi gli agenti del commissariato tifernate hanno dato esecuzione alla misura degli arresti domiciliari disposta dal Gip presso il Tribunale di Perugia nei confronti del 69, residente nel capoluogo tifernate, con precedenti di polizia, per i reati di tentata violenza sessuale e lesioni aggravate.