Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio Salvatore Lupo, si indaga su pista economica. Il sicario a volto scoperto. "Violenza inaudita"

  • a
  • a
  • a

I carabinieri indagano dopo l’omicidio avvenuto ieri pomeriggio a Favara, in provincia di Agrigento. La vittima è Salvatore Lupo, ex presidente del consiglio comunale assassinato con due colpi di pistola mentre si trovava in un bar. Al vaglio dei militari, fra i vari aspetti, le immagini dei sistemi di videosorveglianza. "Nonostante io non sia più Sindaco, mi sento moralmente obbligata a condannare un gesto di violenza inaudita - afferma Anna Alba, sindaco di Favara fino allo scorso 4 agosto - Un omicidio efferato che colpisce tutta la nostra comunità. La morte di Salvatore Lupo, anzi l’omicidio di un uomo, un padre, un nostro concittadino è inaccettabile. Confidiamo nel lavoro degli inquirenti". 

 

 

 

 

E intanto si starebbe facendo sempre più strada l’ipotesi di un movente legato a dissidi economici dietro l’omicidio dell’imprenditore di Favara, Salvatore Lupo, 45 anni, ucciso all’interno di un bar del paese. Stando a quanto emerge, i pubblici ministeri avrebbero puntato dritto su una pista precisa. Dalle prime testimonianze non sarebbero arrivati elementi utili all’identificazione del sicario che ha freddato l'uomo. Le indagini stanno stringendo il cerchio, in particolare, sui rapporti familiari della vittima che, in passato, aveva avuto diversi problemi giudiziari legati alla sua attività imprenditoriale.

 

 

 

A uccidere l’ex presidente del consiglio comunale di Favara, Salvatore Lupo, 45 anni, con due colpi di pistola, sarebbe stato un solo killer a volto scoperto. Sono i primi particolari che emergono dell’omicidio dell’imprenditore, freddato con due colpi di pistola in un bar del paese dell'agrigentino. Lupo è stato ucciso davanti alla porta del bagno dal quale era appena uscito. Alla scena avrebbe assistito il barista, principale testimone dell’accaduto. Lupo, imprenditore nel settore delle residenze per anziani e responsabile di alcune strutture per disabili, è morto prima dell’arrivo dei soccorsi.