Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, torna l'allarme scippi: quattro colpi in un giorno

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Quattro scippi in un pomeriggio. Torna l'allarme a Foligno. Lo scippatore ha colpito in via Mesastris, due volte in via Raffaello Sanzio e, infine, in via della Solidarietà. L'ultimo in ordine cronologico è quello avvenuto in via Raffaello Sanzio nel tardo pomeriggio di venerdì 13 agosto, dopo il primo colpo messo a segno sempre lungo la stessa via. 

 

 

A raccontare quanto avvenuto la sorella della donna che ha subito il furto mentre era in bicicletta. “La persona derubata, mia sorella, stava percorrendo via Raffaello Sanzio in bici quando una macchina nera si è avvicinata, uno dei passeggeri le ha rubato la borsa dal cestino. La borsa è grigia, dentro aveva un portafoglio color crema della marca Thun e uno smartphone Samsung. Fortunatamente mia sorella non ha perso l'equilibrio e così è riuscita a non cadere. Poteva andare a finire molto peggio” racconta la sorella della donna scippata. Una dinamica, quella avvenuta nel quartiere di Sportella Marini dove si trova via Raffaello Sanzio, del tutto simile a quella avvenuta nello stesso pomeriggio in via della Solidarietà con una donna che è stata derubata della borsa da un uomo a bordo di un'auto. Un'auto che, stando alle testimonianze, sarebbe di colore nero.

 

 

Sempre nel pomeriggio di venerdì una donna di 65 anni è stata scippata con le stesse modalità in via Mesastris, a poche centinaia di metri dal Parco dei Canapè. La donna aveva una borsa di marca Borbonese che le è stata sfilata e portata via da un uomo a bordo di un'auto. All'interno della borsa soldi, chiavi e documenti. Anche in questo caso sul posto i carabinieri della compagnia di Foligno coordinati dal colonnello Alessandro Pericoli Ridolfini che stanno cercando di ricostruire l'accaduto e rintracciare gli autori dello scippo. In queste ore gli uomini dell'Arma stanno visionando anche le telecamere di videosorveglianza poste in zona per cercare di acquisire dettagli rispetto all'autore dei colpi ed eventualmente anche alla targa dell'auto con cui ha agito.