Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Afghanistan: presa Kandahar, Talebani a 10km da Kabul. E ribattezzano la radio cittadina "Voice of Sharìa"

  • a
  • a
  • a

talebani hanno diffuso un video in cui viene annunciata la presa della principale stazione radiofonica della città meridionale di Kandahar, ribattezzata 'Voice of Sharia'. Nel video, un insorto afferma che tutti i dipendenti erano presenti e avrebbero trasmesso notizie, analisi politiche e recitazioni del Corano, il libro sacro dell’Islam. La stazione non dovrebbe più riprodurre musica. Non è chiaro se i talebani abbiano epurato i precedenti dipendenti o permesso loro di tornare al lavoro. L’uomo nel video si è congratulato con il popolo di Kandahar per la vittoria dei talebani.  I talebani hanno utilizzato stazioni radio nel corso degli anni, ma non gestiscono una stazione all’interno di una grande città da quando hanno governato il Paese dal 1996 al 2001. A quel tempo, gestivano anche una stazione chiamata Voice of Sharia a Kandahar, luogo di nascita del gruppo militante. 

 

 

Intanto le milizie ribelli sono a 11 km dalla capitale afghana, Kabul. I talebani hanno infatti conquistato la provincia centrale afgana di Logar e arrestato un certo numero di funzionari. Lo riferisce l’agenzia di stampa "Pajhwok", secondo cui gli insorti hanno raggiunto il distretto di Chahar Asyab, a 11 chilometri a sud di Kabul. Dopo la caduta notturna della capitale della provincia Pul-i-Alam, gli insorti hanno invaso molte parti della stessa. In un breve discorso alla nazione, il presidente afghano Ashraf Ghani ha detto che "nell’attuale situazione, rimobilitare le forze di sicurezza e difesa è la nostra principale priorità e le misure necessarie sono state avviate a questo scopo".

 

 

Ghani ha anche promesso che non permetterà a quella che ha definito la "guerra imposta"  di causare ulteriori morti e la perdita delle conquiste ottenute negli ultimi 20 anni. "Vi assicuro, come vostro presidente, che mi concentrerò per evitare ulteriore instabilità, violenza e sfollati". Ma, con la seconda e terza città dell’ Afghanistan cadute nelle mani dei talebani, la capitale Kabul è di fatto l’ultima roccaforte assediata delle forze governative.