Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meteo in Italia: Ferragosto di fuoco, poi calo fisiologico delle temperature

  • a
  • a
  • a

L’intensa e anomala ondata di calore che sta investendo l’Italia continuerà fino a domani, Ferragosto, anche se negli ultimi due giorni i picchi estremi di temperatura (che hanno portato i termometri a schizzare a 49 gradi nel Siracusan) si sono già abbassati di qualche grado. I valori restano ben oltre la media ovunque e, anzi, caldo e afa tendono oggi stringeranno anche il Nord, con temperature fino a 38 gradi e un alto grado di umidità: le aree più calde saranno comunque quelle interne del Centro-Sud, con picchi vicini ai 40° in Sardegna. E la prossima settimana? 

 

 

La tendenza da Ferragosto in poi - secondo i meteorologi di IconaMeteo.it - va verso una mitigazione della ferocia del caldo, in particolar modo tra lunedì e martedì al Centro-Nord e da mercoledì anche al Sud: il motivo? Il "rinfrescante" passaggio di una perturbazione atlantica, con la relativa massa d’aria più fresca che la accompagna. Gli effetti in termini di piogge e temporali dovrebbero limitarsi, però, alle regioni del Nord e al medio Adriatico, mentre nel resto del Paese si prolungherà fase di siccità che hanno contribuito in maniera determinante alla diffusione degli incendi boschivi.

 

 

 

Previsioni Ferragosto: sarà dunque una festa dell'Assunta soleggiata e molto calda su gran parte del Paese, anche se sulla regione alpina l’atmosfera diverrà più instabile. Sulla maggioranza delle regioni il cielo resterà sereno o poco nuvoloso per tutto il giorno. Al Nord si assisterà ad un aumento delle nubi a ridosso delle Alpi; la probabilità di temporali sarà maggiore dal pomeriggio sulle Alpi e sulle Prealpi orientali, mentre i fenomeni saranno più isolati sul settore alpino lombardo e piemontese.