Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castiglione del Lago, intera frazione diventa set cinematografico a cielo aperto

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Gioiella set cinematografico a cielo aperto. La piccola frazione del Comune di Castiglione del Lago, già in passato al centro di rassegne cinematografiche amatoriali, è finita di nuovo sotto i riflettori per l'attività di un gruppo di ragazzi e di alcuni dei loro genitori impegnati nelle riprese di un vero e proprio film giallo. Lo scorso anno i ragazzi avevano realizzato un lungometraggio seguendo le orme della serie I delitti del BarLume, da cui avevano ripreso idee e ambientazioni.

 

 

Un vero e proprio film, dal titolo I delitti del Bar La Ruota, andato in onda su alcune emittenti locali e che aveva toccato anche le 12 mila visualizzazioni su YouTube. E anche alcuni attori del cast della serie recentemente hanno inviato messaggi d’incoraggiamento ai giovani attori. E quest’anno, visto il successo, è stato realizzato il sequel.
“Abbiamo mobilitato un intero paese – afferma Claudio Mariottini, sceneggiatore e regista – Per questo dobbiamo dire grazie ai gioiellesi che si sono prestati a fare da comparse e alle aziende che hanno supportato questa nostra idea. Quest'anno siamo cresciuti, avendo stretto una collaborazione con la tv di Chianciano Terme Nti, in particolare con il regista Ermanno Betti e la sua collaboratrice Cinzia Basettoni. Sono stati fondamentali sia per l'attrezzatura professionale fornita che per la loro esperienza durante le riprese”.

 

 

“Abbiamo girato con un caldo pazzesco, anche 14 ore al giorno – aggiunge Nadia Nicolamme, una delle promotrici della serie - nonostante le difficoltà, vedere questo gruppo di 25 ragazzi stringere una forte amicizia in nome di una bellissima avventura è stata una cosa meravigliosa”. 
Le riprese sono ormai terminate: ora non resta che il montaggio. “Durante queste giornate agostane– dice Ermanno Betti – ho potuto apprezzare la voglia e la pazienza di questi ragazzi e di alcuni dei loro genitori. Per questo, il duro lavoro svolto è stato più leggero del solito. Ora si passa in sala di montaggio e anche lì cureremo con attenzione i particolari di una bella storia di paese, tra mistero, intrighi e personaggi caratteristici delle nostre campagne”.