Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, la showgirl Sara Tommasi si racconta in un libro. E un pittore le dedica un quadro

Sara Tommasi

  • a
  • a
  • a

Un quadro contro la violenza sulle donne è stato donato dal pittore Stefano Capacciola alla showgirl ternana Sara Tommasi e al marito Antonio Orso come regalo di matrimonio. Sara e il suo manager si sono sposati mesi fa a Massa Martana, in Umbria, la regione a cui la soubrette è rimasta sempre molto legata nonostante i suoi molteplici impegni di lavoro. Ora Sara ha deciso di raccontarsi in un libro. Che uscirà il 4 novembre con il titolo di "Ricomincio da Sara".

Un libro molto atteso e nel quale la showgirl racconterà gli anni dell'infanzia a Terni, i suoi rapporti con la famiglia, i primi casting, gli anni a Milano sino ad arrivare al matrimonio che ha coronato il suo sogno d’amore. Con Antonio c’è un grande feeling. Una forte unione sentimentale e anche professionale visto che Orso è anche il suo manager. Inoltre nel libro di prossima uscita ci saranno piccoli aneddoti relativi a Fabrizio Frizzi e a Roberto Benigni. Un testo ricco di sorprese dunque e la pagina centrale ospiterà l'opera di Stefano Capacciola, con la quale l’artista ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica contro ogni violenza sulle donne. Il quadro, infatti, rappresenta due scarpe rosse sanguinanti.

Secondo Sara “bisogna sempre soffermarsi sul vero significato delle cose. Dietro due bellissime scarpe, a volte, si nasconde un mondo pieno di sofferenze e per questo motivo - dice - ogni donna deve sentirsi libera di raccontare la sua storia e non accettare alcun compromesso e violenza”. Il dipinto è firmato da Stefano Capacciola, un caro amico di Sara che ha voluto omaggiare lei e il marito e sottolineare la rinascita di Sara Tommasi come donna e professionista dello spettacolo. Intanto la coppia si sta godendo un po’ di relax in vista del Ferragosto. Un modo per ricaricare le pile in vista dell’autunno che sarà pieno di nuove sfide professionali.