Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Porto Cesareo, coppia fa sesso al mare davanti a tutti. Il video fa il giro del web

Christian Campigli
  • a
  • a
  • a

Una notte piena di stelle, di passione e di un pizzico di esibizionismo. Gli ingredienti ci sono tutti per trasformare il lungomare di una delle più importanti località balneari del Salento nella location ideale per togliersi tutti i vestiti e lasciarsi andare alle più carnali pulsioni. Siamo a Porto Cesareo, in pieno centro, sono le sei del mattino, ma c'è ancora qualcuno per strada. Tra chi non è ancora andato a dormire e chi, al contrario, si è già svegliato. Una giovane coppia non resiste alla tentazione di fare sesso sul Lungomare Sambati. Si tolgono anche le scarpe e mettono i piedi nell'acqua. Ma quel punto di Porto Cesareo si trova ad un passo dai più importanti hotel della zona. Qualcuno li nota e tira fuori il proprio cellulare. Si nasconde nel buio e immortala la scena hard. Un video che, in pochi minuti, viene fatto girare sulle più importanti chat di messaggistica istantanea presenti in tutti i moderni smartphone. Quando l'orologio della piazza non ha ancora battuto le dieci del mattino, tutti gli abitanti della località pugliese hanno visto quelle immagini. Chi grazie al messaggio girato da un amico, chi perché presente nei mille gruppi di WhatsApp e Telegram, dove certe "perle" viaggiano veloci. E così dal fornaio piuttosto che in pizzeria, al bar centrale come in spiaggia non si parla di altro.

 

 

Un atto di amore, forse un po' estremo, o l'ennesima dimostrazione che la generazione dei millennials non ha nessun rispetto per quello che, una volta, era definito il comune senso del pudore? Il dibattito è aperto e non ha una risposta chiara, netta, indiscutibile. C'è persino chi parla di un danno di immagine per tutta la costa. "Altre località turistiche si sono organizzate per tempo, con la richiesta di rinforzi delle forze dell'ordine e piani operativi per fronteggiare al meglio la sfida - ha sottolineato Stefano De Maglio, responsabile provinciale dell'associazione GloboConsumatori - A Porto Cesareo si è persa l'ennesima buona occasione per raccogliere una  fetta importante di turismo di qualità,  che in questo modo, per il futuro, sceglierà altre mete. I danni di immagine per questa località e per quanti con tanto coraggio investono sul territorio sono, quindi, incalcolabili e, come al solito, non ci saranno responsabilità a carico di nessuno”.

 

 

 

Non è certo il primo episodio simile che le cronache raccontano in questa torrida estate 2021. A Viareggio fu la volta di due donne, che in preda alla passione, si lasciarono andare ad effusioni troppo libertine ad un passo dalla piazza principale, che brulicava di famiglie e bambini. Ma anche ad Empoli due ragazzi decisero che la panchina del giardino comunale era la location giusta per fare sesso. Episodi che fanno discutere, che dividono in modo netto. Tra chi li valuta come la dimostrazione più evidente che il limite alla decente è stato superato senza ritegno e chi li giudica come un innocente gioco di adolescenti. Un dibattito che andrà avanti e infiammerà le chiacchierate in riva al mare. E che, ovviamente, non troverà, nemmeno in questa torrida estate, una sintesi.