Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, prete di San Feliciano arrestato per prostituzione minorile, il cardinale Bassetti: "Se è vero, ha tradito la mia e vostra fiducia"

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Il cardinale Gualtiero Bassetti è arrivato puntuale alle 21 nella parrocchia di San Feliciano, sconvolta dall’arresto del suo parroco. “Sono qui perché, se è vero quello di cui si accusa il prete, ci troviamo di fronte ad un sacerdote che ha tradito la mia e la vostra fiducia - ha detto Bassetti dall’altare davanti a una chiesa gremita - È una cosa molto grave. Mi sento il primo responsabile della diocesi e della nomina dei sacerdoti. Sono due giorni che vivo come voi questa vicenda: ci siamo visti tante volte, anche per la processione sul lago. Sono contento di vedervi così numerosi”.

 

 

 

 

Il cardinale parla a braccio e con il cuore in mano. “Vi prometto che farò tutto il possibile per inviarvi al più presto un nuovo parroco e che non venga meno la fiducia nella Chiesa. Si può sbagliare tutti. Se il vostro parroco ha fatto quelle cose però è gravissimo. Oggi - ricorda il porporato con una incredibile coincidenza - è il santo patrono di tutti i parroci nel mondo (San Giovanni Maria Vianney, ndr): pregate per noi - chiede ai parrocchiani - Voglio mandarvi un pastore secondo il cuore di Dio, perché San Feliciano lo merita”.

 

 

 

 

In prima fila tanti giovani, a battere le mani una comunità intera che si è stretta attorno al suo pastore. Domenica prossima ad officiare messa sarà il vescovo ausiliare don Marco Salvi: “Abbiamo bisogno di essere consolati, io per un verso e voi per un altro”, ammette Bassetti.