Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, a Marsciano test per 1500 giovani. Bimba di 7 anni ricoverata in ospedale

Santa Maria della Misericordia

  • a
  • a
  • a

Covid, bimba contagiata di sette anni di Marsciano ricoverata all’ospedale di Perugia.  La piccola, le cui condizioni non sono gravi, è sotto osservazione nel reparto di Pediatria. Intanto prosegue la campagna di screening con 1.500 test rapidi antigenici gratuiti che saranno somministrati ai giovani marscianesi. L’iniziativa è promossa dall’amministrazione   attraverso l’attività del Centro operativo comunale di Protezione civile (Coc) e la disponibilità di medici volontari, con il sostegno della struttura commissariale regionale guidata dal dottor Massimo D'Angelo e del Dipartimento di Igiene e sanità pubblica della Usl Umbria 1.

 

 

"L’obiettivo - spiegano dal Comune - è quello di accrescere la capacità di contrasto alla diffusione del contagio, portando sul territorio una più capillare attività di prevenzione". Tre le categorie interessate dallo screening ci sono anche gli operatori dei centri estivi, alcuni dei quali sono stati riaperti all'inizio di questa settimana. Tra gli animatori ci sono per la maggior parte proprio giovani tra i 18 e i 25 anni, in attesa di vaccino o con vaccinazione in corso. I test rapidi saranno effettuati, con cadenza almeno settimanale, negli spazi esterni della sede della Protezione civile di Marsciano in modalità drive trough, ovvero in modo che i soggetti restino all’interno del proprio veicolo. Test tra le 18.30 e le 19.30 domenica 8, sabato 14, domenica 22 e domenica 29 agosto. Tra le altre categorie anche quella dei giovani di età compresa tra i 12 e i 30 anni non vaccinati (i test ai minori saranno svolti esclusivamente se accompagnati dai genitori).

 

 

Appuntamento venerdì 6 agosto in piazza della Vittoria dalle 20 alle 21.30, mentre sabato in piazza Karl Marx dalle 21.30 alle 23.00. Test anche per gli atleti interessati dal riavvio della preparazione nelle varie discipline sportive presenti sul territorio. Le manifestazioni di interesse dovranno arrivare dalle società sportive. Tutti i test eseguiti, essendo registrati nella banca dati covid, consentiranno in caso di esito negativo l'acquisizione della certificazione verde.