Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid: Umbria, tamponi gratis per under 30 in attesa del green pass. Come fare e da quando

Coronavirus tamponi

  • a
  • a
  • a

Tampone gratis per gli under 30 che hanno aderito alla vaccinazione e sono in attesa di green pass: la Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore alla Salute, Luca Coletto, approverà una delibera in base alla quale, dal 9 agosto al 31 agosto -  fatte salve ulteriori proroghe in relazione all’andamento della campagna vaccinale - i residenti in Umbria di età compresa tra 12 e 30 anni che hanno già preaderito alla vaccinazione o lo faranno durante questo arco temporale, potranno usufruire gratuitamente dei test diagnostici per la ricerca del Covid se la data prevista per la somministrazione della prima dose non è compatibile con le necessità dell’ottenimento della Certificazione verde Covid. In soldoni, se hai preaderito alla vaccinazione ma ancora non hai il green pass, i tamponi saranno gratis

 

La richiesta del tampone avverrà da parte dei cittadini residenti in Umbria di età compresa tra 12 e 30 anni attraverso una specifica procedura che sarà resa disponibile sul sito della Regione a partire dal 6 agosto. Saranno le Asl già deputate a effettuare i tamponi, e si sta valutando la fattibilità del programma nell’ambito dell’accordo sottoscritto con i medici di medicina generale e i pediatri di libera in base.

 

Lo ha reso noto l’assessore Coletto nel corso della conferenza stampa di aggiornamento settimanale dell’andamento epidemiologico in Umbria, alla quale hanno preso parte anche il direttore regionale alla Salute, Massimo Braganti, il commissario per l’emergenza covid, Massimo D’Angelo, i dottori Carla Bietta e Marco Cristofori del nucleo epidemiologico regionale.
"Questo atto - ha spiegato Coletto - risponde all’esigenza dei giovani in attesa di vaccinazione di ottenere la Certificazione verde per i loro spostamenti e per alcune attività. Inoltre, supporta il proseguimento dell’attività di screening della popolazione attraverso il contact tracing e lo screening mirato permettendo l’individuazione precoce di soggetti positivi e favorendo così il proseguire in modo più sicuro della campagna vaccinale".