Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, aveva sparato per far scappare il ladro: fucili sequestrati

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

“I carabinieri mi hanno ascoltato in caserma, hanno redatto il verbale e qualche ora dopo sono arrivati a casa, sequestrandomi i fucili”. Parla Saverio M., 90 anni. L’ex militare dell’Arma di Case nuove, dopo aver esploso - venerdì scorso - due colpi in aria col suo calibro 12 a canna lunga per mettere in fuga un ladro sorpreso nella sua proprietà, ha ricevuto ieri la visita dei suoi ex colleghi.

 

 

Le forze dell’ordine della stazione di Castel del Piano hanno prima raccolto la testimonianza di come si sono svolti i fatti dal diretto interessato, poi hanno inviato la segnalazione in prefettura: sono scattati in tempo reale i sigilli alle armi detenute in via Sassaiola 21, regolarmente denunciate. “Avevo in garage sei fucili, di cui solo uno funzionante. Tra questi c’era una carabina. Mi è stato detto che è vietato sparare in aria in un centro abitato, per problemi di sicurezza pubblica”, spiega il novantenne.

 

 

“Ho solo cercato di mettere in fuga un malvivente che si è introdotto nella mia palazzina e stava entrando nell’appartamento del vicino. Dovevo tutelare l’incolumità dei condomini, mia e di mia moglie, che ha 85 anni. Questa non è un’esigenza legittima di sicurezza?”, si domanda Saverio. Alla figlia, che abita in zona, sono arrivati messaggi (sms) di solidarietà dei residenti del quartiere, oggetto negli ultimi giorni di almeno una decina tra tentate effrazioni e colpi portati a termine. Saverio il 23 luglio alle 21,30 ha visto un uomo forzare la finestra del balcone del vicino di appartamento, nell’immobile in cui vive, è andato in garage e l’ha messo in fuga sparando due colpi in aria. Il malvivente è fuggito a piedi per poi entrare nell’auto di un complice. Nel mirino c’è una coppia già individuata nello stesso quartiere. Un testimone riferisce che la moglie, circa 15 giorni fa, ha visto un soggetto intento a scavalcare la recinzione della sua villetta e “l’ha colpito con un bastone alla gamba, facendolo scappare”.