Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Todi, Festival delle Arti 2021: edizione dedicata ad Arnaldo Pomodoro. Il programma

  • a
  • a
  • a

 Il Festival delle Arti 2021 di Todi mette in vetrina le opere di Arnaldo Pomodoro, uno dei maggiori artisti italiani del XX secolo. Il sipario si alzerà sulla rassegna sabato 24 luglio, alle ore 17, con i riflettori puntati sull’installazione temporanea delle quattro Stele (1997-2000) nella suggestiva piazza del Popolo e degli Scettri (1987-1988) presso i vicini Giardini Oberdan. Si tratta in questo caso di cinque sculture in alluminio concesse in comodato d’uso gratuito, a lungo termine, dalla Fondazione Arnaldo Pomodoro alla Città di Todi. 

 

Si proseguirà presso la centralissima Sala dei Portici con il vernissage della mostra "Arnaldo, Beverly e l’Umbria - Una storia per immagini", che segnalerà il rapporto tra Pomodoro e l’artista statunitense Beverly Pepper (1922-2020), che aveva scelto di vivere e lavorare a Todi. La Sala dei Portici ospiterà anche i laboratori didattici, pensati per un ampio pubblico di adulti, bambini e famiglie, grazie ai quali poter fare esperienza diretta di originali processi creativi: percorsi guidati che, attraverso la sperimentazione di diverse tecniche, accompagneranno i partecipanti nell’ideazione di un "progetto per l’Umbria", proprio come fatto dai due scultori. La prima giornata del Festival delle Arti proseguirà presso lo Spazio Unu, i Nicchioni Romani e la Sala Affrescata per l’inaugurazione della mostra collegata al Premio Beverly Pepper, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Perugia e l’esposizione dell’artista Fabrizio Riccardi. La giornata inaugurale si concluderà presso il Parco Beverly Pepper con il concerto del duo Jazz Tonolo & Bianchetti, rispettivamente al sax e alla chitarra.

 

Particolarmente ricco anche il programma della seconda giornata che oltre alle attività laboratoriali e all’Area Edutainment presso la Sala dei Portici e alla mostra "Nove Neri (My Dead is Dad)" presso la Galleria CollaAge, con opere di Alberto Burri, Alighiero Boetti, Bruno Ceccobelli, Nunzio di Stefano e Paolo Canevari, vedrà a nastri di partenza anche gli Urban Art Tour, Passeggiate Urbane alla scoperta dei luoghi del Festival, in collaborazione con Guide in Umbria. A chiudere la giornata di domenica 25 luglio, alle ore 19.30 in piazza del Popolo, di fronte alle Stele di Arnaldo Pomodoro, il concerto per violino e pianoforte Oltre il cielo, con Andrea Cortesi e Marco Venturi. Le attività riprenderanno poi sabato 28 agosto, in concomitanza con la prima giornata di Todi Festival, quando, presso la Sala delle Pietre, verrà inaugurata la mostra temporanea "Labyr-Into. Dentro il labirinto di Arnaldo Pomodoro", in programma fino al 26 settembre.