Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, si provoca ferite con un'arma da taglio. Lunga scia di sangue

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Momenti di paura nella tardissima serata di domenica 18 luglio in via XX Settembre, in pieno centro storico, a Foligno. Passanti e residenti hanno infatti visto un giovane ferito barcollare per strada. L'asfalto lunedì era ancora impregnato di chiazze di sangue e il ricordo in coloro che hanno assistito alla scena non se ne andrà facilmente. Un ventenne di origine magrebina è sceso in strada con diverse ferite da arma da taglio. All'inizio chi lo ha visto camminare lungo la via ha pensato che potesse essere rimasto vittima di un accoltellamento.  Poi però una volta giunti sul posto polizia e carabinieri, oltre a un’ambulanza del 118, il quadro si è fatto più chiaro. Il giovane, in stato di alterazione psicofisica, aveva commesso un gesto di autolesionismo.

 

 

Secondo quanto si è appreso il ragazzo vive nella zona di XX Settembre grazie all’aiuto della Caritas cittadina. Alcuni testimoni lo avrebbero visto rientrare nella sua camera intorno alle 23. Da lì, probabilmente in stato di ebrezza, è uscito già con diversi tagli agli arti, dirigendosi in via XX Settembre e lasciando una lunga scia di sangue.  I presenti, che erano diversi a quell'ora, hanno subito chiamato i soccorsi temendo il peggio. Il giovane, dopo le prime cure sul posto, è stato trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Battista di Foligno. Secondo quanto si apprende non è in pericolo di vita.

 

 

Un fatto che riporta l'attenzione sulla problematica del disagio sociale in città, fra povertà ed emarginazione. Una situazione che si è acuita anche a causa dell'isolamento indotto dalle restrizioni dovute alla pandemia. Proprio su questo problema sta vigilando l’Osservatorio della povertà della Caritas diocesana di Foligno che si configura come un luogo di studio dove dati, storie e interventi della Caritas stessa vengono raccolti in forma protetta col duplice fine di intercettare in maniera analitica i bisogni del territorio e di produrre materiale per sensibilizzare la comunità circa le problematiche esistenti.