Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Magione, storiche parrucchiere lasciano dopo 38 anni di attività

Gabriele Burini
  • a
  • a
  • a

Cambio della guardia tra le parrucchiere di Magione. Dopo trentotto anni di attività svolta insieme, e altrettanti di grande amicizia, le parrucchiere Giusy e Nadia passano il testimone del negozio che da loro prende il nome. Competenza, gentilezza e un grande legame personale sono le caratteristiche che più vengono ribadite dalle storiche clienti, che le hanno anche omaggiate con una targa. Un ricordo in più di questi 38 anni, per la loro professionalità e per la capacità di creare un luogo in cui il cliente si sentisse a casa, e dove fare i capelli era anche andare a trovare due amiche. Al saluto delle clienti si sono poi aggiunti quelli del primo cittadino di Magione, Giacomo Chiodini, e dell’assessore alle attività produttive, Silvia Burzigotti.

 

 

La passione di Giusy e Nadia è nata fin da quando entrambe erano bambine e sognavano di intraprendere questa carriera. “Da piccola – ricorda Nadia – pettinavo sempre i capelli di mio cugino: lui sottostava, devo ammettere con fatica, a questa mia attività. Con Giusy ci siamo conosciute in un negozio di parrucchiere a Passignano. Lei lavorava lì, io ci sono andata dopo aver perso il lavoro. La proprietaria cedeva l’attività e noi avremmo voluto rilevarla. C’era solo il problema dei costi, che erano troppo elevati. Così, invece che a Passignano, acquistammo una licenza da un negozio che chiudeva a Soccorso di Magione ed aprimmo l’attività. In questi 38 anni le difficoltà nella vita non sono mancate, ma la nostra amicizia si è consolidata ogni giorno di più. Adesso non possiamo che augurare alle due giovani che prenderanno in gestione il nostro negozio di poter vivere il loro lavoro con la stessa modalità”.

 

 

Come detto, l’affetto incondizionato delle clienti non è mancato. Daniela Cucina ha scritto queste parole in ricordo del salone di Giusy e Nadia. “Vengo in questo negozio da quasi 37 anni, ovvero quando è nato mio figlio Alessandro. Oggi è l’ultimo giorno, poi Giusy e Nadia passeranno il testimone a due giovani parrucchiere. Venire nel loro salone non è stato solo venire a fare i capelli, il colore, le mèche: è stato un lungo incontrarsi e condividere le nostre gioie e i nostri dolori di giovani donne che piano piano sono diventate solo un po’ più grandi”.