Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spinazzola, tempi di recupero più lunghi. Il professore che lo ha operato: "Tornerà forte"

Serviranno 7/8 mesi. Lempainen dopo l'intervento: "Per un calciatore più facile tornare alla piena efficienza"

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

"Se tutto andrà bene, tra sei mesi Leonardo Spinazzola potrà tornare ad allenarsi con i compagni. Poi dovrà trovare le giuste sensazioni e soprattutto la condizione migliore. Quindi i tempi saranno un po' più lunghi. Anche se è presto per fare questi discorsi" ha svelato Lasse Lempainen, il professore che a Turku, in Finlandia, ieri lunedì 6 luglio, ha operato il calciatore originario di Foligno al tendine d'Achille della gamba sinistra. Allievo storico del luminare Sakari Oravi che ha supervisionato l'intervento, Lempainen intervistato da La Gazzetta dello Sport dice la sua sull'infortunio che Spinazzola ha subito durante la partita Italia-Belgio degli Europei di calcio. L'intervento, perfettamente riuscito, è durato circa un'ora e mezza: "Il trauma è quello più comune per gli atleti professionisti, il problema è che è arrivato in piena accelerazione e quindi il tendine si è ritratto molto".

 

 

Se per rivedere il terzino della Roma in campo bisognerà aspettare 7, forse 8 mesi, sul pieno recupero il professore finlandese spiega: "Sono molto ottimista. Molto dipenderà dalla riabilitazione. Tornerà il grande giocatore che all'Europeo stava impressionando. Per un calciatore poi è più facile tornare alla piena efficienza rispetto a un saltatore o a uno sprinter, serve meno esplosività". Quindi la scaletta della riabilitazione: "Dovrà mantenere il tono muscolare, poi passare a sedute in piscina e quindi alla cyclette. Manterrò contatti continui con lo staff medico della Roma, non abbiamo fissato un primo controllo ma per ora faremo diversi meeting da remoto" conclude Lempainen.

 

 

Leonardo già nella giornata di oggi - 6 luglio  - potrà tornare in Italia e passare qualche giorno di relax con la famiglia nella sua Foligno. Poi - se l'Italia conquisterà la finale di Euro 2020 - andrà a Wembley (ha avuto l'ok del professore). Ieri alcuni italiani tifosi della Roma hanno raggiunto l'ospedale di Turku per salutare il loro idolo. Sempre ieri ha parlato anche il suo procuratore, Davide Lippi: "Tornerà più forte di prima, non è una frase fatta ma abbiamo avuto garanzie mediche".