Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, in Umbria nessun ricovero in terapia intensiva: non succedeva dal 13 agosto 2020

  • a
  • a
  • a

Covid, in Umbria non c'è più nessun ricoverato in terapia intensiva negli ospedali della regione. Oggi infatti, domenica 4 luglio, il bollettino sull’andamento epidemiologico in Umbria, registra zero ricoveri in terapia intensiva su 11 soggetti positivi al Covid ospedalizzati.

 

A commentare il dato è l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto. “Il 2 luglio dello scorso anno è stato il primo giorno in cui in Umbria si sono liberate le terapie intensive dopo i mesi durissimi che avevamo vissuto. Dal 2 luglio 2020 le terapie intensive sono state libere da pazienti covid fino al 13 agosto dello stesso anno. Non succedeva proprio da quella data di registrare in Umbria zero ricoveri in rianimazione. E’ sicuramente un dato che ci fa tirare un sospiro di sollievo e ci fa guardare con ottimismo al futuro visto che, diversamente dallo scorso anno, abbiamo molte più armi per sconfiggere il virus, grazie alle vaccinazioni e alle cure”, ha spiegato l'assessore.

 

“Di certo non bisogna abbassare la guardia e tutti noi dobbiamo continuare a rispettare le regole basilari per evitare la diffusione del contagio. In questa fase l’attività di contact tracing è fondamentale per intercettare da subito eventuali focolai e circoscriverli non trascurando mai nei casi sospetti anche il sequenziamento”, ha concluso il titolare della delega alla sanità. Nei prossimi mesi, tra l'altro, l'Umbria dovrà approntare il piano sanitario regionale, che dovrebbe intervenire anche sulla razionalizzazione degli ospedali, tanto più a fronte dei dati presentati nei giorni scorsi, che certificano lo stato pessimo dei conti dei vari presidi ospedalieri.