Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, il piano di rilancio della cattedrale di San Lorenzo nato durante il lockdown

Esplora:

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

“E’ arrivato il momento di dare nuova linfa al complesso monumentale della cattedrale di San Lorenzo di Perugia”. Un pensiero nato nella mente del vescovo ausiliare Marco Salvi durante il difficile periodo del lockdown: “Vedevo persone entrare in duomo e riuscirne subito senza godere della bellezza che avevano intorno”.

 

Un’idea peraltro condivisa dalla Diocesi e in particolare dal cardinale Gualtiero Bassetti in primis così come dai membri del Capitolo dei Canonici di San Lorenzo e da imprenditori privati della città. Da qui è nata società di benefit denominata Genesi allo scopo di rilanciare il bene più grande della città: il complesso della cattedrale di San Lorenzo. Il tutto in vista di appuntamenti importanti: il centenario, nel 2023, del museo del Capitolo e i 500 anni della morte del Perugino. Genesi, i cui soci sono la Diocesi di Perugia e Città della Pieve, la società romana Erga e alcuni privati tra questi Giuseppe Capaccioni, che svolge il ruolo di presidente, è subito partita con una riqualificazione di Perugia sotterranea, il sito storico-artistico e archeologico, in cui la presenza dell’uomo risale a 26 secoli fa. Una presenza stratificata per ben 15 metri sotto il piano stradale con circa un chilometro di percorso visitabile, tra vie, cunicoli e anfratti affascinanti, che collega tra loro quattro epoche storiche caratterizzanti la città: etrusca, romana, medioevale e rinascimentale.

 

Quest’ultima rappresentata dalle raccolte pittoriche esposte nel Museo del Capitolo della Cattedrale la cui opera più rappresentativa è la Pala di Sant’Onofrio di Luca Signorelli. Il riallestimento dell’intero percorso sotterraneo, la nuova illuminazione, la biglietteria e la creazione di una sala di accoglienza al complesso, detta la Sala dell’Isola, sono state le prime opere realizzate di un progetto più ampio: L’Isola di San Lorenzo che prevede l’intera rimusealizzazione del complesso, la valorizzazione dei chiostri, una migliore logistica fino a progettare anche la riapertura delle soffitte di San Domenico. Nel quadro generale si inserisce poi il restauro esterno del duomo che sarà sostenuto, grazie anche al bonus facciate, dalla mano generosa dell’imprenditore Brunello Cucinelli. L’intero progetto è stato presentato ieri nel chiostro di San Lorenzo dal cardinale Gualtiero Bassetti, dal vescovo ausiliare Marco Salvi, dal presidente del Capitolo dei Canonici Fausto Sciurpa, dal vice sindaco di Perugia Gianluca Tuteri e dal presidente della società Genesi Giuseppe Capaccioni. “La società Genesi si avvale di una importante rete di collaboratori, storici dell’arte, archeologi, architetti, operatori turistici, guide turistiche, scenografi - ha detto Capaccioni -. Ha già inserito operativamente sei giovani. E ha creato un portale web dedicato alla scoperta dell’Umbria: secretumbria.it. Il sito nasce con l’obiettivo di valorizzare il territorio e il patrimonio dei beni artistici presenti a Perugia e in Umbria. Attraverso di esso Genesi si occupa di gestione e promozione dei beni culturali, di promozione turistica, valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche e artigianali attraverso percorsi esperienziali, organizzazione eventi e congressi (Mice). Si è pensato a secretumbria.it, come uno strumento al servizio di tutti gli operatori del territorio, con cui si vorrà collaborare, per dare sempre più consistenza alla destinazione Umbria”.