Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbertide, festeggiate in Comune due dirigenti scolastiche che vanno in pensione

  • a
  • a
  • a

Il sindaco di Umbertide, Luca Carizia insieme al collega di Montone, Mirco Rinaldi, al sindaco di Lisciano Niccone Gianluca Moscioni e alla vicesindaco di Pietralunga, Federica Radicchi, ha salutato e ringraziato in municipio le dirigenti scolastiche Gabriella Bartocci (istituto comprensivo Umbertide-Montone-Pietralunga) e Angela Monaldi (II circolo Di Vittorio" al termine dell'ultimo anno scolastico alla guida dei loro istituti prima di andare quiescenza.

 

 

Alle dirigenti Bartocci e Monaldi sono state consegnate due targhe ricordo in segno di stima e gratitudine per l'attività lavorativa svolta con passione, umanità, spirito collaborativo e grande professionalità.
La professoressa Gabriella Bartocci è arrivata alla guida della scuola secondaria di primo grado "Mavarelli-Pascoli" di Umbertide nel 2006.    La professoressa Angela Monaldi è diventata dirigente scolastica del II Circolo Didattico "Di Vittorio" dall'anno scolastico 2007-2008.  
"Gli anni che ho passato nella scuola sono stati straordinari - ha detto la dirigente Bartocci - mi hanno arricchita e spero di aver contribuito ad arricchirla. Dalle Amministrazioni ho sempre trovato disponibilità e attenzione. Questo è stato di grande aiuto nel lavorare insieme. Lascio delle belle realtà. La scuola, il gruppo dei docenti mi hanno lasciato tanto dal punto di vista umano e professionale. La speranza è quella che i nostri ragazzi dopo questi due anni possano tornare alla normalità".

 

 

"Sono stati anni bellissimi - ha affermato la dirigente Monaldi - sono diventata cittadina adottiva di questi territori e spero di aver lasciato una impronta positiva nella crescita dei bambini. Un lavoro che mi ha arricchito umanamente e professionalmente. Mi sento fortunata per aver svolto il lavoro che desideravo e a cui ho dedicato tanta passione e impegno. Ho visto realizzare la mia idea di scuola in azioni concrete insieme a docenti e collaboratori straordinari. Lascio delle ottime realtà scolastiche, innovative nella didattica e negli ambienti di apprendimento. Ringrazio tantissimo le Amministrazioni perché abbiamo sempre avuto un rapporto molto attivo e una grande sinergia che sono state determinanti".