Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Valnerina, Presidenza della Repubblica ricorda medico morto di Covid per assistere i pazienti

Filippo Partenzi
  • a
  • a
  • a

Rimane sempre vivo il ricordo di Fausto Fiorini Pelosi, il medico di medicina generale originario di Perugia giunto in Valnerina nel 1983 e deceduto il 24 febbraio 2021 a causa del Covid contratto mentre assisteva i suoi pazienti a pochi giorni dal pensionamento.

 

 

La Presidenza della Repubblica, dopo essere venuta a conoscenza della vicenda e della sua grande abnegazione al lavoro dal sindaco di Vallo di Nera Agnese Benedetti, ha voluto omaggiare la figura del medico. Non capita tutti i giorni e seppur postumo è un riconoscimento di cui i familiari possono andare fieri. Il dottor Fiorini ha curato intere generazioni di abitanti della Valnerina: da Scheggino a Vallo di Nera, passando per Sant'Anatolia di Narco.

 

 

“Il suo operato, le sue indiscutibili doti morali, il sorriso con cui si prendeva cura degli ammalati a qualsiasi ora del giorno e della notte, rimarranno impressi nella memoria di tutta la comunità che ha avuto l’onore di averlo come medico di fiducia” si legge nella missiva firmata dalla dottoressa Antonella Trifella, della segreteria generale della Presidenza della Repubblica. Non mancano i saluti per i pazienti provenienti principalmente da Vallo di Nera, Sant’Anatolia di Narco e Scheggino e per la moglie Stella, i figli Luca, Andrea e Matteo. Anche la guida de La Repubblica sulla Valnerina, uscita in questi giorni, ha dedicato una pagina al dottor Fiorini, emblema dei medici, infermieri e operatori che, tra tante difficoltà, senza risparmiarsi operano nella zona assicurando un servizio insostituibile e quantomai prezioso.