Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, Latini firma il decreto del rimpasto in giunta: entrano Cecconelli e Cini, Salvati vice sindaco

  • a
  • a
  • a

Tutto secondo le previsioni delle ultime ore, anche se il "parto" è stato abbastanza travagliato, per i confronti - anche accesi - delle ultime settimane tra i partiti di maggioranza.

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, la mattina di martedì 22 giugno 2021, ha firmato il decreto di nomina dei nuovi assessori e della ridistribuzione delle deleghe, dopo le dimissioni dell'assessore all'urbanistica, Leonardo Bordoni.

 

Le previsioni, come si diceva, sono state rispettate, con le "new entry" nell'esecutivo di Palazzo Spada dell'avvocato ternano Maurizio Cecconelli, in quota Fratelli d'Italia, di cui è capogruppo, e del 26enne Federico Cini, esponente della Lega in rampa di lancio, con estimatori anche a livello di segreteria nazionale.

Esce di scena, al contempo, Andrea Giuli, che in questi anni è stato vice sindaco e assessore alla cultura e la turismo, considerato una sorta di "braccio destro" del sindaco Latini. Giuli era stato inserito in giunta come tecnico, non avendo mai voluto, in tutto questo periodo, aderire ad una formazione politica.

Le sue deleghe sono state assegnate a Cecconelli (cultura) e Proietti (turismo).

 

Ecco comunque la nuova "squadra" di governo della città:

Benedetta Salvati: vicesindaco; deleghe assessorili ad ambiente, igiene pubblica, verde pubblico, tutela del territorio e del paesaggio, efficientamento energetico, trasporti, lavori pubblici, arredo e decoro urbano, servizi cimiteriali, pianificazione strategica. 

Maurizio Cecconelli: cultura, istituto Briccialdi, città di San Valentino, creatività, identità cittadina, rapporti con i cittadini-Urp, informazione e comunicazione, cooperazione internazionale, gemellaggi, politiche per i giovani. 

Cristiano Ceccotti: welfare, servizi sociali e solidarietà, volontariato, politiche abitative, edilizia residenziale pubblica, politiche per gli anziani, per la famiglia, per la disabilità, per l’immigrazione e l’integrazione, politiche sociali per i quartieri e le periferie urbane, benessere degli animali, borghi e antiche municipalità, rapporti con il consiglio comunale. 

Federico Cini: urbanistica, edilizia privata, Suape, Peep, Paip, area vasta, mobilità. 

Cinzia Fabrizi: scuola e servizi educativi, università, ricerca e formazione, diritto allo studio. 

Stefano Fatale: sviluppo economico, commercio, artigianato, agricoltura, terziario, rapporti con ordini professionali, fiere, Protezione civile, eventi, iniziative natalizie. 

Orlando Masselli: bilancio e finanza, patrimonio, fondi e finanziamenti, affari generali, trasparenza, servizi al cittadino, servizi demografici, servizi statistici, aziende partecipate, rifiuti, agenda urbana, smart city. 

Elena Proietti: sport, pari opportunità, decentramento, turismo e marketing territoriale. 

Giovanna Scarcia: risorse umane e organizzazione, semplificazione amministrativa, innovazione pa, Ict, digitalizzazione, polizia municipale, viabilità. 

Il sindaco, Leonardo Latini, mantiene le deleghe a: rapporti con le multinazionali, rapporti con la Fondazione Carit e gli altri enti di sussidiarietà, sicurezza e sanità.