Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, ampliato il centro vaccini contro il Covid alla scuola Casagrande. Ogni giorno 1.500 dosi

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Si arricchisce di una nuova struttura il punto vaccinale territoriale dell’Azienda Usl Umbria 2 di Terni, situato nella palestra dell’istituto scolastico “Casagrande” in piazzale Bosco. È stata infatti allestita una nuova tensostruttura che unisce i due padiglioni già utilizzati per accogliere i cittadini con prenotazione per la seduta vaccinale. La finalità è di assicurare un ulteriore riparo dai raggi solari e da eventi meteo avversi e quindi di migliorare il comfort nei minuti di attesa che precedono la somministrazione della dose vaccinale, nelle due fasi di accoglienza e di accettazione.

La tensostruttura è stata donata dalle residenze protette per anziani non autosufficienti attive nel territorio su proposta dell'Azienda sanitaria accolta con grande favore e con unanime partecipazione dai gestori delle strutture. Il direttore generale dell’Azienda Usl Umbria 2, Massimo De Fino, insieme alla direzione strategica e al direttore del distretto di Terni, Stefano Federici, ha ringraziato sentitamente gli amministratori delle residenze protette per questa testimonianza di generosità e di impegno civile al fianco di decine di professionisti, sanitari e volontari impegnati ogni giorno, al punto vaccinale “Casagrande”, con grande dedizione e abnegazione per centrare il traguardo fondamentale dell’immunità di comunità. Dal lunedì alla domenica, dalle 8,30 alle 19.30, nell’hub di Terni della Usl Umbria 2 operano circa 70 professionisti con diversi ruoli: team vaccinali e sanitari del distretto di Terni, medici volontari, Protezione Civile e volontari delle associazioni attive in città.

Garantiscono ogni giorno fino ad un massimo di 1.500 vaccinazioni fornendo un prezioso contributo alla campagna regionale di immunizzazione della popolazione dal Covid. Intanto a Orvieto è stato trasferito da Bardano alla palestra della scuola elementare di Sferracavallo il punto vaccinale di Orvieto. La decisione si è resa necessaria per consentire alla Regione di eseguire una serie di lavori urgenti al Sim-Serd che si trova nella stessa struttura. L'Usl Umbria 2 e il Comune si sono attivati per trovare una sede alternativa. Dopo aver effettuato una serie di sopralluoghi insieme alla protezione civile, tra i locali individuati per consentire alla campagna vaccinare di non subire ulteriori rallentamenti, sono stati individuati proprio quelli dell'istituto Frezzolini, che si trova in via Dora Baltea.