Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Porchettella, tre imprenditori di Gubbio inventano un nuovo prodotto alimentare che deriva dalla porchetta

Eu.Gri.
  • a
  • a
  • a

Si chiama porchettella, è un nuovo prodotto alimentare destinato sia al mercato italiano che a quello estero. E’ stata creata da tre imprenditori di Gubbio, Orlando Battistelli, Francesco Biancarelli e Ivan Fangacci al tempo del primo lockdown. Si tratta di porchetta arrosto cucinata secondo la più rigorosa ricetta umbra, macinata e resa spalmabile.

 

Una forma così versatile e innovativa che si può usare per fare crostini, per cappelletti, ravioli, cannelloni, per condire pasta, carne, nei sughi o come insaporitore. Ne esistono di tre tipi: al tartufo, all’olio di oliva e all’olio di semi. Sarà presentata il 25, 26 e 27 mostra mercato nazionale del Tartufo nel chiostro di San Francesco. “In piena pandemia - spiega Orlando Battistelli - insieme ai miei amici Ivan e Francesco abbiamo fatto un ragionamento semplice: se va avanti così si rischia di rimanere tutti senza lavoro. Per questo abbiamo cercato una nuova via imprenditoriale e pensa che ti ripensa siamo arrivati alla porchettella”. “Non è stato un cammino semplice - interviene Fangacci - perché tra i tanti problemi da risolvere c’era quello di trovare chi ci avesse garantito una produzione di porchetta di primissima qualità, cotta con maiali rigorosamente italiani e in una certa quantità”. “Oltre a ciò - conclude Biancarelli - abbiamo fatto tante prove per bilanciare bene sapori grado di sapidità, spalmabilità, profumo e sapore”.