Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, olio minerale gettato sulla strada dove passano le moto a tutto gas. Indaga la procura

  • a
  • a
  • a

Si ipotizza lo sversamento doloso rispetto alle chiazze di olio minerale trovate sulla statale 79 bis. A seguito di una segnalazione arrivata alla polizia è stata aperta, infatti, un’indagine da parte della polstrada di Orvieto che punta a fare chiarezza sull'anomala presenza di olio. In particolare, all'uscita di due curve con direzione di marcia opposta lungo i numerosi tornanti che rendono il tracciato così appetibile per gli amanti delle due ruote. Non è un caso se qui, una volta all'anno, si corre anche la storica cronoscalata della Castellana.

Nell'ultimo periodo, però, con la bella stagione e la riapertura degli spostamenti tra regioni, si è intensificato il turismo motociclistico di decine di centauri che, soprattutto nelle giornate festive e prefestive, si divertono a percorrere la strada a velocità elevata. Lo sanno bene i residenti della frazione di Colonnetta di Prodo che, stanchi del continuo transito di moto fuori dal contesto della cronoscalata, hanno presentato più di un esposto lamentando il pericolo per la circolazione ordinaria e l'inquinamento, sia dell'aria che acustico, che talvolta li costringe a percorsi alternativi. Spesso, infatti, si verificano incidenti, anche piuttosto igravi. Numerose le richieste di intervento alle forze dell’ordine per ridimensionare il fenomeno. Gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza e della polizia stradale, insieme a carabinieri, guardia di finanza e polizia locale, in stretto coordinamento, hanno intensificato i controlli identificando un centinaio di persone e procedendo, laddove necessario, alle contravvenzioni.

Ricevendo, poi, lettere di ringraziamento dai residenti. Purtroppo, in questi giorni, lungo la statale in due punti poco distanti tra loro, ma con direttrice di marcia opposta, è stata rilevata la presenza di olio minerale che, verosimilmente, per la sua area fortemente circoscritta e per la strana collocazione proprio all’uscita di due curve, fa ipotizzare uno sversamento doloso, forse proprio per far desistere i motociclisti dalle loro scorribande. Potendosi configurare reati, anche molto gravi, dopo aver eseguito i necessari rilievi ed acquisito elementi che potrebbero consentire l’identificazione dei responsabili, la polizia stradale di Orvieto ha aperto un’indagine e inviato un’informativa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Terni.