Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Occupazione in Umbria: subito 300 posti di lavoro con Amazon, Roadhouse e i centri per l'impiego

Esplora:

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Con la ripresa delle attività economiche e produttive torna a crescere l’offerta di posti di lavoro. Con centinaia di assunzioni in fase di definizione. Siamo già a quasi300, tra le offerte che si possono trovare nei centri per l’impiego, arrivate a quota 160, i contratti messi sul piatto da colossi come Amazon (100 posti) e Roadhouse (35), appena approdati in Umbria.


Sono partite nei giorni scorsi le prime selezioni per i cento posti a tempo indeterminato per il nuovo deposito Amazon a Magione, in via dell’autodromo. L’immobile è quasi pronto: si tratta del primo sito umbro del colosso dell’e-commerce. L’apertura dell’attività è prevista in autunno. Nel frattempo si procede con la copertura di organico. Sono previsti trenta magazzinieri, settanta autisti, con una decina di manager e coordinatori. Sul sito dell’azienda di Jeff Bezos dedicato alla selezione dei profili (amazon.jobs) compaiono già due ricerche per la sede umbra. Si tratta di un manager per l’attività di distribuzione ordini e un coordinatore dell’area trasporto e logistica. “Vi sono diverse figure professionali e di diversa formazione in un deposito di smistamento, dalle posizioni manageriali alle funzioni di supporto, come operations manager, fino a coloro che si occupano della gestione degli ordini dei clienti”, ha specificato al Corriere dell’Umbria Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics. Le selezioni per gli operatori di magazzino saranno disponibili a partire dai prossimi mesi. Amazon è alla ricerca anche di imprenditori del settore trasporti per avviare le consegne dell'ultimo miglio. L’azienda annuncia che creerà 3.000 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato su base nazionale entro la fine dell'anno, portando la forza lavoro dell'azienda a oltre 12.500 dipendenti, dai 9.500 di fine 2020, in più di 50 sedi in tutta Italia. In questo piano di espansione c’è che il nuovo sito del cuore verde. “Nei magazzini - fa sapere Amazon - lo stipendio d'ingresso mensile base, pari a 1.550 euro lordi, è tra i più alti del settore. Vengono offerte opportunità di carriera e di aggiornamento professionale, inclusi programmi come Career choice, che anticipa il 95% del costo delle rette e dei libri di testo per i corsi professionali scelti dai dipendenti, e programmi di congedo parentale”. 
Intanto oggi, martedì 8 giugno, a Perugia, a Pian di Massiano, nell'area dell'ex sede dell’Acap Sulga, apre il primo ristorante catena italiana Roadhouse, del gruppo Cremonini.

 

L’inaugurazione era prevista sei mesi fa ma l’emergenza Covid ha fatto slittare tutto. In questo caso sul fronte occupazione ci sono 35 contratti part time previsti. Trenta di questi, fa sapere, il responsabile marketing della catena, Alfonso Iannotto, sono già stati siglati. Il locale occuperà 456 metri quadrati di una superficie complessiva di 3.600, magazzini compresi. A fianco sorge il nuovo Conad Superstore, aperto all’inizio dell’anno.
A fronte di una richiesta di cinquemila figure del settore dei pubblici esercizi, (stando ai calcoli delle associazioni di categoria), nei cinque centri per l’impiego pubblici dell’Umbria arrivano già le prime offerte: delle 160 posizioni aperte per vari profili professionali, 49 sono per addetti di bar e ristoranti. Ancora: 21 sono impiegati, 40 operai generici, 34 specializzati quattro operai stagionali agricoli, 8 tecnici e quattro altre figure (aiuto cuoco, bagnino, venditore d’auto e camionista). Tutti posti cavanti in attesa di copertura.