Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, il teschio non è umano: la sorpresa delle analisi medico legali

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Il teschio ritrovato in via Isonzo a Foligno nei giorni scorsi, non è umano. Come è stato stabilito dalle analisi medico legali eseguite sul resto, si tratta infatti di un teschio di resina con residui calcarei. Potrebbe trattarsi, è una delle ipotesi, di un teschio usato come arredo per gli acquari. Rimane tuttavia un certo mistero sul come sia finito nel letto del fosso Renaro. Forse la decisione di qualcuno di disfarsene o uno scherzo di cattivo gusto. La polizia scientifica di Foligno era intervenuta sul posto per rimuovere il teschio che è stato conservato in questi giorni nella camera mortuaria del cimitero di in attesa delle analisi utili a capirne la natura.

Secondo una prima ricostruzione medico legale svolta subito dopo il ritrovamento si sarebbe trattato di un teschio di datazione ultradecennale, e con ogni probabilità appartenente a un corpo precedentemente inumato, quindi sepolto. Il teschio era di piccole dimensioni e presentava una frattura. Ipotesi che si sono poi rivelate essere non veritiere. Rimane tuttavia il più fitto mistero sul perché il teschio si trovasse proprio sotto il ponte, in una zona della città ad alta densità abitativa. I residenti della via raccontano che il fosso quando piove copiosamente si riempie d'acqua, anche se sono diverse settimane che il torrente non presenta condizioni di questo genere.

Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori in un primo momento quella che la corrente avesse trascinato il teschio dalla zona di Uppello – Sassovivo, da dove passa il fosso. Nell'area di Uppello nella prima metà degli anni ‘80 vennero infatti ritrovati dei resti ossei, che a seguito di tutti gli approfondimenti del caso vennero attribuiti ad alcuni soldati francesi di età napoleonica uccisi e sepolti nella frazione folignate. La storia del ritrovamento del teschio ha suscitato grande interesse nei folignati, curiosi di capire di cosa si trattasse.