Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, il teatro Mancinelli riparte con nuovi eventi. E si farà il concerto di Marco Masini

  • a
  • a
  • a

“La stagione culturale del Mancinelli riaprirà in estate”. Lo assicura il sindaco e assessore alla Cultura, Roberta Tardani, in risposta all'interrogazione della capogruppo di Siamo Orvieto, Cristina Croce, che attende di essere discussa dal consiglio comunale. L'attenzione, al riguardo, è alta in considerazione del fatto che sono già due le stagioni di prosa saltate e che il Mancinelli è chiuso già da prima dell'emergenza Covid. Unica eccezione, le recenti Giornate Fai di Primavera che in due giorni hanno richiamato al teatro di Orvieto, e al castello di Alviano, circa 700 visitatori.

Nel restyling dei cartelli all'ingresso che presentano il nuovo logo con tre archi stilizzati è stato tolto ogni riferimento alla TeMa, l'associazione, messa in liquidazione a novembre 2019, che per 26 anni si è occupata della gestione del teatro ritornata ora in carico al Comune. Dopo la riconsegna delle chiavi da parte della TeMa, il Comune ha stipulato una convenzione con Sistema Museo per la gestione dei servizi tecnici e strumentali al funzionamento del teatro cittadino. Quest'ultimo sarebbe, dunque, pronto a ripartire con una programmazione che sarà inserita nel calendario delle iniziative estive che sarà presentato nei prossimi giorni. A giugno si parla già di OrvietoMusica, a luglio e agosto di Spazio Musica e, a settembre, la novità del Festival della Piana del Cavaliere. Fuori dal Mancinelli, si lavora intanto per una nuova edizione di One Orvieto notti d'estate con iniziative legate non solo alla proiezione in sicurezza di film all'aperto. Per quanto riguarda la stagione di prosa bisognerà aspettare l'autunno.

Prematuro, dunque, parlare di nomi se non quello di Pino Strabioli che ha più volte manifestato la sua disponibilità a collaborare. Pesa, tuttavia, l’incertezza che le stesse produzioni stanno manifestando. Questo il motivo per cui, almeno nella prima fase del cartellone, ci si concentrerà sopratutto su monologhi o, al massimo, duetti. Per il mese di novembre è stata calendarizzata di nuovo, intanto, la data zero del tour di Marco Masini, spostata già tre volte a causa del Covid. E per dicembre si confida in una grande edizione di Umbria jazz winter.