Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Orvieto, sicurezza: sette telecamere in centro e polizia locale a lezione di difesa personale

Davide Pompei
  • a
  • a
  • a

Occhi elettronici al centro di Orvieto, in provincia di Terni, per alzare il livello di sicurezza. Non c'è solo la prevenzione di furti ed episodi microcriminalità, ma anche il contrasto a vandalismo e fenomeni di degrado urbano da parte dei più giovani, come quelli lamentati nei giorni scorsi dai residenti e confermati dalle forze dell'ordine, al centro dell'attenzione dell'amministrazione comunale. 

 


“I controlli ci sono – afferma il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani – ma è chiaro che serve l’apporto di tutti. Abbiamo incontri periodici con le forze dell’ordine, ma non può essere affrontato tutto e solo con strumenti di polizia. Dire che la nostra città è in preda al degrado sociale lo trovo esagerato. Stiamo cercando di raccordarci con le associazioni presenti sul territorio e, a giorni, partirà la videosorveglianza sul centro storico”.

Sette, in tutto, le telecamere ad alta risoluzione sulla Rupe. L’area coperta dal sistema coinciderà, nella fase iniziale, con i due assi secanti che riprendono l’antica disposizione del cardo e del decumano di epoca romana, la zona del centro storico più ricca di negozi, bar ed altri punti di aggregazione. Ovvero piazza della Repubblica sul lato del palazzo comunale, corso Cavour nel tratto compreso tra la torre del Moro e piazza Fracassini, via Duomo nel tratto fra la torre del Moro e largo Barzini, via Duomo tra la torre del Maurizio e largo Barzini, il lato sinistro di piazza Duomo e piazza del Popolo con la telecamera posizionata sul lato dell'edificio del Museo della Ceramica.

 


Sempre sul fronte della sicurezza, intanto, gli agenti della polizia locale di Orvieto e la dirigente, il tenente colonnello Alessandra Pirro, hanno partecipato nella sala convegni della caserma Monte Grappa, sede della Scuola addestramento di specializzazione della guardia di finanza al corso di formazione in difesa personale. Durante il corso, tenuto da Ivano Leo, appartenente alla polizia locale di Roma e presidente dell’Associazione nazionale polizia locale d’Italia, sono state approfondite le tecniche di difesa personale e l’uso degli spray anti-aggressione di cui sono stati dotati gli agenti della polizia locale di Orvieto.