Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, Perugia: ipotesi fuga all'estero per Eugenio Maria scomparso da Casacastalda. Inutile appello a Chi l'ha visto?

Anna Maria Minelli
  • a
  • a
  • a

”Potrebbe essersi diretto verso l’Austria, o aver cercato di raggiungere la Toscana come ha già fatto in passato, ma è senza documenti e soldi e davvero non so più cosa pensare”. Mamma Palmira non ha notizie del figlio Eugenio Maria Capoccia che dal 30 aprile scorso ha fatto perdere le sue tracce dall’abitazione nella frazione di Casacastalda, frazione di Valfabbrica. Non si tratta della prima volta che l’uomo di 37 anni si allontana dall’abitazione nella quale vive con la madre, ma tutte le volte comunque vi ha fatto ritorno. “Durante un controllo della polizia ferroviaria era stato ritrovato tempo fa alla stazione di Mestre, in un’altra occasione invece era stato fermato dai carabinieri a Firenze con l’intenzione di raggiungere Follonica, città nella quale abbiamo un’abitazione. E’ stato sempre ritrovato con il biglietto in tasca per fare ritorno a casa e ha fornito lui stesso il mio numero di cellulare alle forze dell’ordine”.

 

 

Eugenio Maria non ha infatti un telefonino, si è rotto tempo fa e non lo ha più ricomprato, diventa davvero difficile quindi poterlo contattare. Quando in passato si è allontanato ha utilizzato mezzi pubblici, per raggiungere Perugia o anche Gualdo Tadino e poi salire su un treno. Quindi è possibile che qualcuno lo abbia notato in un autobus, in una stazione o seduto in un vagone. L’idea che poi possa aver pensato di dirigersi verso l’estero è legata a viaggi già fatti in passato verso Austria, Svizzera e Slovenia e l’interesse verso quei luoghi. Ma è solo un’ipotesi, una possibilità per provare a cercare mete verso le quali Eugenio Maria possa essersi diretto. Al momento però non ci sono segnalazioni utili.

Il telefono tace anche dopo l’appello di Palmira fatto durante la trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto? andata in onda mercoledì sera. Eugenio Maria è alto un metro e 90, ha i capelli biondi e gli occhi verdi. Rispetto alla foto che è stata diffusa per rintracciarlo, spiega la madre, ha i capelli un po’ più lunghi e la barba. “E’ un ragazzo bravo, mite, tutti lo conoscono” spiega ancora Palmira. Un bravo ragazzo con la vita segnata anche dal profondo dolore per la perdita del padre tre anni fa, al quale era molto legato e del quale si prendeva cura. Tanta la solidarietà verso la famiglia con il sindaco Enrico Bacoccoli che segue costantemente l’evoluzione della vicenda. Cresce la preoccupazione anche perché Eugenio Maria non ha con se i farmaci dei quali necessita. La denuncia di scomparsa è stata presentata ai carabinieri di Valfabbrica.