Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assisi, i cittadini segnalano spacciatore ai carabinieri: arrestato 19enne

  • a
  • a
  • a

Arrestato dai carabinieri giovane spacciatore di appena 19 anni. L'operazione è stata condotta a termine dall’Aliquota Operativa dei carabinieri di Assisi nel corso di uno dei numerosi servizi finalizzati alla repressione della piaga dello spaccio della droga e in particolare di cocaina.

 

 

I militari hanno arrestato un giovane albanese subito dopo che aveva spacciato una dose di cocaina ad una cliente. Erano già diversi giorni che gli investigatori seguivano una vettura di piccola cilindrata, segnalata da numerosi cittadini come in uso ad un ragazzo di nazionalità albanese, appena 19enne, verosimilmente dedito allo spaccio. La segnalazione si è rivelata vera in quanto, durante i vari servizi di pedinamento, più volte il giovane era impegnato in un via vai sospetto lungo le strade cittadine. Tutto questo è andato avanti fino a quando i militari hanno fermato una cliente subito dopo che questa avesse acquistato una dose di cocaina dal ragazzo. Resasi conto della situazione la donna ha consegnato immediatamente la dose di stupefacente; pertanto, l’albanese è stato fermato e arrestato in flagranza di reato per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente..
A stupire però i militari è stata la giovanissima età dello spacciatore: l’albanese deve compiere venti anni tra qualche mese, ma nonostante ciò - questa è l’ipotesi investigativa al vaglio dell’autorità giudiziaria - aveva già costruito una fitta rete di spaccio nei confronti di numerosi clienti che pagavano fino a settanta euro per ogni dose di stupefacente. Sebbene il giovane fosse disoccupato e presente nel territorio nazionale dai primi giorni del mese di gennaio 2021, grazie ad un visto turistico, era in possesso di oltre settecento euro in denaro contante e due telefoni di ultima generazione, oltre logicamente alla vettura a bordo della quale è stato fermato.

 

 

L’attività investigativa portata avanti è stata ricostruita minuziosamente e contestata al giovane in sede di convalida da parte del Giudice competente, che ha convalidato l’arresto. Inoltre, il ragazzo è stato sottoposto alle procedure di espulsione dal territorio nazionale stante la sua posizione irregolare.