Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, successo per il Vax day: iniettate oltre 5.200 dosi

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La seconda giornata Vax day anti Covid che si è tenuta in Umbria, domenica 16 maggio, è considerata un successo dalla Regione. A 5.241 i cittadini sono state somministrate le dosi, un'adesione al 90% rispetto alle 5.850 inoculazioni che erano in programma. Il terzo appuntamento è stato rivolto in particolare ai soggetti considerati vulnerabili. Si è proceduto, dunque. all'immunizzazione di 1.982 persone che hanno un'età tra i 70 e i 79 anni. Nella fascia 60-69 anni, invece, sono state effettuate 1.515 iniezioni e mentre 887 tra i cittadini che hanno tra i 50 e i 59 anni.

Come accade in queste iniziative, i sanitari sono scesi anche nelle fasce di età più basse. 468 i farmaci inoculati ai soggetti che hanno tra i 40 e i 49 anni, 195 ai trentenni, 133 ai 20-29 anni e 36 dosi ai ragazzi tra 16 e 19 anni. Un altro balzo in avanti nella campagna vaccinale dell'Umbria, soprattutto in considerazione del fatto che si tratta di cittadini che avevano maggior bisogno rispetto ad altri. A partire dalla giornata di mercoledì 19 maggio, sono in programma le prime somministrazioni ai cittadini della classe d'età 60-69 anni, mentre a da giovedì 20 maggio, saranno aperte le adesioni per coloro che hanno tra i 50 e i 59 anni. Per loro la Regione ha annunciato che prevede di cominciare le iniezioni all'inizio di giugno. Successivamente le altre fasce d'età.

Il punto in Italia - Diamo uno sguardo ai dati nazionali, tenendo presente che si tratta di quelli ufficializzati dal portale alle ore 17.51 della giornata di oggi, lunedì 17 maggio. Le dosi complessive somministrate sono 27 milioni 604.159. I cittadini che hanno concluso il ciclo vaccinale (prima e seconda inoculazione, oppure unica J&J) sono otto milioni 714.403. Al nostro Paese sono state consegnate sino ad ora 30 milioni 131.790 dosi.