Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Eurochocolate lascia il centro di Perugia e trasloca a Umbriafiere a Bastia Umbra. Nel 2022 tornerà nel capoluogo

Week-end a Eurochocolate (foto Belfiore)

  • a
  • a
  • a

Eurochocolate lascia il centro storico di Perugia e trasloca al centro fieristico di Umbriafiere, a Bastia Umbra, in attesa del ritorno, il prossimo anno, nel capoluogo umbro. La scelta, presentata alla Regione Umbria e al Comune di Perugia, nasce dell’esigenza di mettere in scena un’edizione, a suo modo straordinaria, nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza previsti per il settore fieristico, la cui ripartenza è già fissata per il prossimo 10 luglio.

 

Così, per la prima volta nella sua storia, Eurochocolate esce dal centro storico di Perugia, che comunque ospiterà un episodio simbolico in piazza IV Novembre, a testimoniare il forte legame con quella che ogni anno a ottobre si trasforma in una vera e propria capitale del cioccolato. Ad accompagnare l’annuncio di questa importante scelta arrivano, puntuali come sempre, una serie di esclusive immagini e un claim, scelti per richiamare l’attenzione delle migliaia di appassionati che nel 2020 hanno dovuto rinunciare al goloso evento: scatole in latta colme di cioccolatini, crema spalmabile, tavolette e… l’ironica frase "Ne abbiamo piene le scatole".

 

Il centro fieristico Umbriafiere di Bastia Umbra, baricentrico tra Perugia e Assisi - due delle mete umbre più attrattive dal punto di vista turistico ricettivo - assolverà quindi il compito di accompagnare l’evento in questo anno transitorio (dal 15 al 24 ottobre), in attesa, come detto, di un prossimo 2022 quando Eurochocolate tornerà a Perugia con una doppia edizione. La prima dal 7 al 10 aprile, a ridosso della Pasqua, con un Eurochocolate "A passo d’uovo", mentre dal 14 al 23 ottobre si terrà la tradizionale dieci giorni con il consueto format che ha reso celebre l’evento in tutto il mondo. "Sarà quindi - continua Guarducci - una sorta di Lascia&Raddoppia che, responsabilmente, abbiamo dovuto mettere in campo non rinunciando però alla nostra innata voglia di catturare l’interesse del grande pubblico che, il prossimo Ottobre, sarà coinvolto in un’esperienza diversa dal passato ma certamente non meno intensa e coinvolgente", ha spiegato Guarducci.