Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, rivoluzione del traffico al Foro Boario per i cantieri di stadio e palazzetto dello sport

  • a
  • a
  • a

A Terni una delle strade più trafficate della città si avvia verso la rivoluzione. Si tratta di viale dello Stadio che nei prossimi mesi cambierà volto per fare spazio a un nuovo modello di circolazione anche pedonale e su due ruote. Gli uffici tecnici del Comune infatti hanno sul tavolo i progetti che riguardano sia il PalaTerni che il nuovo stadio Liberati ed entrambi apporteranno modifiche sostanziali rispetto alla viabilità attuale. Le prime novità arriveranno per la realizzazione degli ingressi del Palazzetto dello Sport, nell’area del Foro Boario. Cambiamenti che poi andranno a raccordarsi con quelli prospettati per il nuovo stadio, creando di fatto un’unica rete. Di fatto i collegamenti carrabili e pedonali per il progetto della Ternana Calcio interagiranno con i recenti adeguamenti progettati per il PalaTerni, già studiati e predisposti per fare fronte ai futuri flussi di traffico, che verosimilmente saranno molto differenti rispetto agli attuali.

Sul fronte del PalaTerni, gli interventi inseriti dal Comune nel Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile, riguardano il triangolo urbano formato da viale della stazione, via Leopardi e via di Porta Sant’Angelo, uno dei quadranti della città più carichi di traffico per effetto soprattutto degli ingressi nell'ambito urbano dallo svincolo Terni-Ovest e Terni-Nord. “Per lo scarico della rotatoria di piazzale dell'Acciaio - si legge nel progetto per il nuovo stadio - si prevede un importante intervento filtro, costituito dalla cerniera di mobilità dello Stadio Liberati-PalaTerni-Piscine dello Stadio, con una viabilità di connessione che utilizza parte delle strade esistenti, con ampie sezioni. Tra gli interventi legati alla sicurezza e alla fluidificazione del traffico è da sottolineare il ridisegno di viale dello stadio in direzione città, che consentirà di avere a disposizione due corsie funzionali e anche la realizzazione di un boulevard urbano a beneficio dell'intero contesto”. 

Quest'ultima realizzazione porterà alla possibilità di raggiungere pedonalmente o in bici l'area stadio e costituisce la premessa per la definizione di una rete di mobilità dolce tra centro storico, il polo della Città dello Sport e il parco fluviale del fiume Nera. Un’ulteriore novità riguarda l'attraversamento con un sottopasso ciclo-pedonale di viale dello Stadio, che collegherà via Airoldi con il PalaTerni.