Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, terremoto a Gubbio. Scossa di magnitudo 2.8. Paura tra i residenti

  • a
  • a
  • a

Paura a Gubbio poco dopo le 22 di venerdì 14 maggio per una scossa di terremoto che è stata percepita in maniera forte in tutto il comprensorio eugubino. La terra ha tremato alle 22.22 e secondo le prime stime dell'istituto nazionale di vulcanologia l'epicentro si è registrato a circa 1 km da Gubbio. Il terremoto, sempre secondo i primi dati diffusi, si è verificato a una profondità di 7 chilometri e ha avuto una potenza di magnitudo 2.8.

La scossa, come detto ha impressionato molti cittadini che abitano nel comprensorio. La terra ha ballato in maniera paurosa per diversi secondi. Visto che l'epicentro è stato registrato a circa mille metri dal centro abitato da Gubbio le onde sono state percepite in maniera forte.  La scossa è stata percepita nettamente anche nei comuni che sono nel comprensorio ossia nel raggio di 20 chilometri e dunque nei comuni della provincia di Perugia di Costacciaro, Pietralunga, Scheggia e Pescelupo, Sigillo, Fossato di Vico, Montone e nel comune di Cantiano che ricade nella provincia di pesaro e Urbino. Come detto molte persone si sono allarmate visto che la terra a Gubbio ha tremato in maniera violenta. Al momento tuttavia non sono stati registrati danni a cose o persone. Per la popolazione solo un grande spavento.

 

 

Intorno alle 22.28 l'Ingv ha registrato una replica, con epicentro Gubbio, di magnitudo 1.4. Questa volta l'epicentro è stato a due chilometri dalla città e il terremoto si è verificato a una profondità di 9 chilometri. Una scossa questa che è stata percepita solo da alcuni residenti nei pressi dell'epicentro. Quella percepita alle 22.22 è la scossa più forte registrata nella Penisola nella giornata del 14 maggio. In precedenza nel pomeriggio era stata rilevata una scossa di 2.5 nel Mare Adriatico e una di magnitudo 2 nella tarda mattinata a Magliano de Marsi in Abruzzo.