Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, le riprese di don Matteo 13 iniziano il 31 maggio

Filippo Partenzi
  • a
  • a
  • a

Scatteranno dal 31 maggio 2021 le riprese della tredicesima stagione di Don Matteo. Lo staff della Lux Vide, casa di produzione della serie, si trova a Spoleto al fine di definire gli ultimi dettagli e individuare tutte le location che nelle prossime settimane andranno poi a ospitare i set. I contatti con Confcommercio e ConSpoleto sono costanti e, salvo ritardi o slittamenti improvvisi, le registrazioni dovrebbero andare avanti almeno fino al 15 giugno.

 

 

 

L’arrivo a Spoleto di Terence Hill, Nino Frassica (il maresciallo Nino Cecchini), Maria Chiara Giannetta (il capitano dei carabinieri Anna Olivieri) e del resto del cast è atteso tra il 29 e il 30 di questo mese. 
 Sale quindi l’attesa tra gli appassionati della serie campione di ascolti di Rai Uno e le novità, a livello di trama, non mancheranno: le indiscrezioni riguardanti il ritorno di Flavio Insinna nei panni del capitano Flavio Anceschi (a distanza di 15 anni dall’ultima volta), nelle ultime ore stanno trovando autorevoli conferme. Chi invece non tornerà sarà Milena Miconi, visto che il suo personaggio (la sindaca di Gubbio, Laura Respighi moglie proprio di Anceschi nello sceneggiato) non è stato incluso nei prossimi archi narrativi. Una svolta non apprezzata dall’attrice, la quale attraverso delle storie su Instagram si è scagliata frontalmente contro la produzione esprimendo tutto il proprio rammarico per la separazione di una coppia molto amata dal pubblico: “L’episodio del matrimonio fece il botto, ma a quanto pare poco conta. Non è la prima volta che in una serie Tv si assiste a scelte ‘strane’ e certo non sarà l’ultima. Di sicuro, io guarderò altro”.

 

 

 

In attesa di ulteriori sviluppi, Spoleto si appresta a tornare sotto i riflettori e ad accogliere i numerosi fan della serie tv: tante infatti, dando uno sguardo ai forum e ai social network dedicati alle avventure del noto prete detective, sono le persone intenzionate a venire in città per vedere da vicino i propri beniamini. Don Matteo costituisce uno dei principali volani di sviluppo economico e promozione turistica del territorio e in questi anni ha contribuito a far conoscere ad una platea mondiale la corsa dei vaporetti e i luoghi culturali maggiormente rappresentativi della città.