Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Denise Pipitone, spuntano clamorose intercettazioni: "Mamma l'ha uccisa..."

  • a
  • a
  • a

Durante il programma La vita in diretta saltano fuori intercettazioni sul caso di Denise Pipitone, scomparsa diciassette anni fa a Mazara del Vallo e tornata al centro dell'attenzione mediatica nelle ultime settimane. Sono parole che lasciano con il fiato sospeso perché addirittura svelerebbero che la bimba fu uccisa. E' stato fatto ascoltare un dialogo che ci sarebbe stato tra Jessica e Alice, le figlie di Anna Corona: "Eravamo a casa, la mamma l’ha uccisa a Denise", secondo la ricostruzione fatta nel servizio della Rai

Durante la trasmissione condotta da Alberto Matano, viene spiegato che le indagini sono state segnate proprio dalle intercettazioni. Furono messe spie nell'abitazione dei Corona, considerato che nella denuncia della scomparsa della bimba, Piera Maggio aveva spiegato ai carabinieri i rapporti tesi che c'erano tra le due famiglie. Alcune intercettazioni sono state ritenute chiave, altre non sono state prese in considerazione e altre ancora risultavano non decifrabili. Tra quelle più note c'è quella in cui Jessica risponendo alla mamma disse "L'ho portata a casa". Frase decisiva per gli investigatori dell'epoca al punto che la ragazza fu accusata di sequestro. Ma la Rai fa riascoltare l'intercettazione in cui Anna Corona dice "Stai zitta" ad una voce di bimba. Traccia che non fu portata al processo perché considerata troppo breve per essere analizzata tecnicamente.

Poi viene tirata in ballo l'intercettazione ambientale tra le due sorelle. Dopo il lavoro di pulizia da parte di un perito, in un periodo si stente: "Jessica, eravamo a casa. La mamma l'ha uccisa Denise". Alice: "L'ha uccisa? A Denise la mamma?". Una conversazione che fu definita sporca e quindi fu considerata non utilizzabile. Per la donna è stata poi chiesta l'archiviazione. Jessica fu assolta per mancanza di prove per non aver commesso il fatto. "Adesso - sostiene la Rai - dopo anni di indagini e processi spuntano nuove intercettazioni che potrebbero risultare determinanti". Clicca qui per vedere il servizio Rai.