Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Esplosione in azienda, aperto fascicolo per omicidio colposo

  • a
  • a
  • a

Novità per l'esplosione avvenuta a Gubbio nel pomeriggio di venerdì 7 maggio, che è costata la vita a Samuel Cuffaro, 20 anni ed Elisabetta D'Innocenti, 52 anni, oltre al ferimento di altri tre lavoratori. Il pm Gemma Miliani, che coordina le indagini, ha predisposto il sequestro della fabbrica ed aperto un fascicolo per omicidio colposo .

 

 

 

L'esplosione ha provocato il crollo di una parte della Greenvest, azienda specializzata nella lavorazione della cannabis legale. Proseguono nel frattempo le prese di posizioni sull'accaduto. “A nome mio e dell’intera comunità umbra esprimo la più sincera  vicinanza  ai lavoratori, e alle loro famiglie, coinvolti nell’esplosione avvenuta nell’Eugubino”. È quanto afferma la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei

 

 

 

“Proprio a qualche giorno di distanza dal Primo maggio in cui si è celebrato il valore ed il diritto al lavoro – dice la presidente - arriva questa terribile sciagura, che colpisce Gubbio e tutta la nostra regione, che ci ricorda e soprattutto ancora una volta ci impegna, ognuno per le proprie competenze e al di là della retorica, a fare quanto più possibile affinché non si perda la vita mentre si sta svolgendo il proprio lavoro”.  “Sono stravolto, letteralmente stravolto dall’accaduto. Provo tanto dolore”. Il sindaco Filippo Stirati è stato tra i primi venerdì a recarsi in via Masaccio per sincerarsi di persona su quanto accaduto alla Greenvest. “Sono stato avvertito dalla protezione civile di Foligno - spiega - da loro ho avuto la prima segnalazione e abbiamo visto la colonna di fumo alta nel cielo addirittura da Gubbio, quindi da alcuni chilometri di distanza”. Stirati ha seguito gran parte delle operazioni dei vigili del fuoco mirate a cercare di estrarre gli operai incastrati sotto le macerie. 

 

 

“Sono profondamente scosso da quanto accaduto nell’esplosione di Gubbio. È una tragedia che colpisce l’intera comunità, il drammatico episodio mi lascia sgomento”. Così il presidente dell’assemblea legislativa dell’Umbria, Marco Squarta. “A nome dell’amministrazione che rappresento – ribadisce Squarta - mi stringo alle vittime di questa tragedia in segno di cordoglio. In questo triste momento non ci sono parole per commentare quanto accaduto, resta un dolore immenso”.