Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spoleto, vandali scatenati in città: chiesti più controlli

Rosella Solfaroli
  • a
  • a
  • a

Troppi atti di vandalismo, Cittadinanzattiva di Spoleto non ci sta e scrive al commissario prefettizio, Tiziana Tombesi, alla Vus, all’Ase e alla polizia municipale. Lanciando un monito: “Vigilate sulla città e le sue frazioni, sempre di più nel degrado e preda di atti vandalici”. Ma non solo. L’associazione si rende disponibile ad accogliere qualunque segnalazione che i cittadini vogliano fare in riferimento a episodi di inciviltà che possano deturpare l’ambiente o creare disagio ai residenti. 

 

 


A far muovere in tal senso Cittadinanzattiva è stato il recente atto vandalico accaduto a San Giacomo, dove è stata presa di mira l’area verde della frazione. Area che, comunque, è stata già ripulita con la rimozione delle sedie di plastica rotte. “Purtroppo, episodi simili si ripetono con una certa frequenza – scrive in una nota l’associazione coordinata, per quanto riguarda i territori di Spoleto e Valnerina, da Maria Lucia Proietti - Cittadinanzattiva ha già inviato segnalazioni alle autorità competenti, richiedendo di intervenire. Qui non si tratta solo di maleducazione. Questa è mancanza di rispetto reciproco, incapacità nei rapporti sociali, grossolanità nel modo di affrontare la vita urbana. Queste azioni sono inaccettabili poiché lesive del benessere di ciascuno, quindi del patrimonio di tutti”.

 

 

Anche se simili episodi non riguardano ovviamente solo l’area di San Giacomo, ma anche altre frazioni nonché diverse aree della città. Tanto per fare un esempio come non ricordare la fontana dei giardini del rione Casette a Spoleto? Più volte vandalizzata, così come alcune delle strutture ludiche presenti negli stessi giardini. O i rifiuti che vengono sistematicamente gettati all’interno della fontana di piazza Vittoria? “La nostra associazione lamenta lo stato di particolare degrado in cui si trova la città di Spoleto e alcune sue frazioni - precisa la missiva di Cittadinanzattiva - in particolare, si segnala che in pieno centro storico e nelle piazze si accumulano mucchi di rifiuti e che i cestini da adibire alla raccolta non sono utilizzati adeguatamente”.