Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, esplode azienda a Gubbio: due morti. Trovato il corpo della donna. Tre persone salvate sotto le macerie | Video

  • a
  • a
  • a

E' stato trovato intorno alle 21.50 il corpo senza vita della donna dispersa dopo l'esplosione avvenuta nel pomeriggio di oggi, venerdì 7 maggio alla Greenvest di Gubbio in vocabolo Canne Greche. In un primo tempo era stato trovato solo un uomo morto, mentre tre persone sono state estratte dalle macerie. Poco prima delle 22 è stato trovato anche il cadavere della donna. Dunque il bilancio delle vittime sale a due. Il corpo è stato trovato dai vigili del fuoco.

 

 

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio. Tre le persone estratte dalle macerie dai vigili del fuoco di Gubbio che sono subito arrivati sul posto. Il più grave dei feriti è stato trasportato all'ospedale di Cesena per grandi ustionati con l'eliambulanza. Nelle operazioni di soccorso è rimasto intossicato un vigile del fuoco. Secondo le prime testimonianze il boato si è sentito in tutta l'area Ovest della zona dell'Eugubino. L'azienda in questione produce cannabis legale. Sono in corso gli accertamenti per capire le cause dell'esplosione. I feriti sono stati ricoverati in ospedale. Secondo una primissima ricostruzione dei vigili del fuoco le esplosioni sarebbero avvenute nel laboratorio dove si produce la cannabis. E' crollato il solaio dell'abitazione sovrastante. Il corpo senza vita della prima vittima, un uomo, è stato trovato intorno alle 19.25 poi le ricerche sono continuate per trovare la donna. Il corpo senza vita è stato individuato alle 21.50.

 

 

Le agenzie hanno battuto anche le parole della governatrice dell'Umbria Donatella Tesei: "A nome mio e dell’intera comunità umbra esprimo la più sincera vicinanza ai lavoratori, e alle loro famiglie, coinvolti nell’esplosione avvenuta nell’Eugubino questo pomeriggio",  afferma la presidente della Regione Umbria, "Proprio a qualche giorno di distanza dal Primo maggio in cui si è celebrato il valore ed il diritto al lavoro - dice la presidente -, arriva questa terribile sciagura, che colpisce Gubbio e tutta la nostra regione, che ci ricorda e soprattutto ancora una volta ci impegna, ognuno per le proprie competenze e al di là della retorica, a fare quanto più possibile affinché non si perda la vita mentre si sta svolgendo il proprio lavoro". "Ci stringiamo con grande partecipazione attorno alle famiglie colpite dal lutto - conclude la presidente della Regione - e auguriamo una pronta guarigione per i lavoratori rimasti feriti".