Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, partita la campagna guida sicura sulla strada Apecchiese

  • a
  • a
  • a

“Non basta il casco serve anche la testa”. E’ questo lo slogan eloquente impresso con tanto di immagini su alcuni cartelli stradali che sono stati posizionati lungo la  strada Apecchiese, arteria viaria di collegamento fra il comprensorio altotiberino e quello marchigiano della valle del Metauro, particolarmente apprezzata e frequentata durante i mesi estivi dai motociclisti.

 

A seguito della conclusione degli interventi di straordinaria manutenzione consistenti nel ripristino e adeguamento dei piani viabili a tratti saltuari,  la Provincia di Perugia sta intraprendendo iniziative volte a sensibilizzare l’utenza stradale al congruo utilizzo della predetta arteria viaria, che è stata teatro di numerosi incidenti spesso purtroppo con esito mortale, ed in particolare al rispetto dei limiti di velocità e di tutta la segnaletica nel suo complesso, incoraggiando la percorrenza della strada in sicurezza anche in considerazione del grande valore turistico e paesaggistico che la stessa ricopre. Sono stati installati due cartelli di sicurezza che invitano gli utenti ed in particolare quelli su due ruote alla prudenza. Chiarissimo il messaggio “Non basta il casco serve anche la testa”. A completamento dell’intervento è stato inoltre sostituito il cartello turistico e di territorio del valico di “Bocca Serriola” che risultava ormai fatiscente ed è stata integrata la cartellonistica di Confine Provinciale.

 

 

“Un ulteriore tassello che va a completare il mosaico complessivo degli interventi di messa in sicurezza della arteria umbro-marchigiana, che ha visto la Provincia di Perugia, dopo quasi 30 anni dall’ultimo progetto realizzato, non solo a ricostituire le condizioni di funzionalità della strada, ma anche ad un sensibile miglioramento delle caratteristiche della piattaforma stradale, con aumento della sicurezza della circolazione rispetto all’attuale situazione ammalorata, mediante l’uso di materiali di migliori caratteristiche e l’esecuzione di specifiche lavorazioni. Tutto ciò grazie ad un finanziamento di oltre 500mila euro di Anas e Regione Umbria”, hanno dichiarato il presidente della Provincia di Perugia, Luciano Bacchetta (anche nel ruolo di sindaco di Città di Castello) e la consigliera con delega alla Viabilità, Erika Borghesi, nel ringraziare per il lavoro svolto i dirigenti dell’ente, Andrea Rapicetta, Giovanni Solinas e tecnici del comprensorio 1, il responsabile, Fabrizio Marinelli e il geometra, Simone Bettoni e tutti coloro che hanno fattivamente collaborato.