Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Kimia, Alessandro Belli è il nuovo amministratore unico

  • a
  • a
  • a

Kimia S.p.A. annuncia il nome del suo nuovo Amministratore Unico: Alessandro Belli. Manager umbro con una lunga esperienza in gestione aziendale e nell’organizzazione del personale, già alla guida di altre importanti aziende del territorio, in passato Presidente di AIDP Umbria e attualmente Consigliere di CONFIMI Industria Umbria, Alessandro Belli ha assunto l'incarico a partire dal 1 maggio 2021.
La nomina di Alessandro Belli arriva in un momento particolarmente importante per Kimia, come del resto per tutto il settore delle costruzioni in Italia. La situazione pandemica mondiale, le dinamiche di un mercato in costante evoluzione e le più recenti opportunità nel settore delle costruzioni hanno cambiato repentinamente scenari, priorità, modalità di lavoro, rapporti professionali e personali, imponendo riflessioni strategiche fondamentali e nuovi piani operativi.

Proprio per questo Kimia, pur restando fedele alla sua storia, ha scelto di rinnovarsi ancora, al fine di affrontare con fiducia e nuovi investimenti le sfide che la attendono.
A confermarlo è lo stesso Alessandro Belli: «Sono molto felice e onorato di questo incarico che sento come una responsabilità importante verso la proprietà, i dipendenti e il territorio. Kimia è un’azienda molto solida e di grande tradizione, conosciuta e apprezzata in tutto il comparto. Spero dunque – prosegue – di poter contribuire alla crescita dell’azienda portando la mia esperienza trasversale e multisettoriale maturata negli ultimi 20 anni di gestione di numerosi progetti di sviluppo».
Progetti che si fondano sulla consapevolezza «dell'ottimo bilancio 2020 appena approvato e di un primo trimestre 2021, quindi senza effetto distorsivo del lockdown, che segna un incremento del fatturato di circa il 30% rispetto all’anno precedente».

Sarà però soprattutto la capacità di saper interpretare le dinamiche in corso a fare la differenza. «Il settore edile, come tanti altri – conclude Alessandro Belli – sta vivendo un momento di grande trasformazione tecnologica, nei materiali e dal punto di vista dell’approccio al mercato. Kimia è un’azienda che con la sua esperienza e il suo posizionamento di alta gamma può giocare un ruolo da leader in diverse nicchie di mercato nelle quali ha dimostrato da sempre grande dinamismo e innovatività».
Kimia dal 1979 è specializzata nella produzione e commercializzazione di materiali per il recupero edilizio e di tecnologie per il consolidamento strutturale. Tra le primissime aziende in Italia e nel mondo a sviluppare malte a elevata compatibilità per il restauro storico-monumentale e a introdurre i compositi negli interventi di consolidamento strutturale, è oggi una delle realtà più conosciute e apprezzate del settore delle costruzioni.
L'esperienza e la qualità dei prodotti Kimia è testimoniata dai prestigiosi cantieri ai quali nel tempo ha contribuito. Tra questi la Fontana di Trevi, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze, la Cappella degli Scrovegni a Padova, la Reggia di Caserta, il Teatro San Carlo di Napoli, le Procuratie Vecchie a Venezia, la Basilica di San Francesco d'Assisi, il Viadotto Italia, il Tecnopolo di Bologna, le Stazioni di Milano Centrale e di Santa Maria Novella a Firenze.
Kimia è stata selezionata da Fondazione Symbola nel 2020 come una delle "100 italian stories for future building" e nel 2021 tra le 100 realtà italiane più importanti in materia di conservazione del patrimonio architettonico.