Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, muore a 57 anni e i colleghi decidono di aiutare la famiglia

Massimo Fraolo
  • a
  • a
  • a

Una parte della banca delle ore di solidarietà delle Fornaci Briziarelli Marsciano sarà donata alla famiglia di Marco Pintori, dipendente scomparso lo scorso febbraio, a soli 57 anni. I suoi colleghi devolveranno infatti a beneficio della famiglia una quota delle proprie ore di ferie destinate al fondo autogestito, creato in accordo con l’azienda marscianese. Due ore ciascuno, per ognuno degli oltre 150 dipendenti. Questa la donazione, sotto forma di monetizzazione, che la famiglia riceverà da parte dei tanti colleghi e amici di Marco. Sulla banca ore aziendale, istituita da qualche anno, vengono devolute periodicamente una parte delle ore di ferie, in favore di chi ne ha bisogno. Si tratta di un vero e proprio salvadanaio, a disposizione dei colleghi di lavoro.

L’iniziativa, lanciata già qualche anno fa dalla Rappresentanza sindacale unitaria, è stata condivisa dalla proprietà, che ha tra l’altro deciso di raddoppiare, cioè contribuire versando nella stessa banca ore un'ulteriore quota corrispondente di volta in volta alle stesse ore conferite dai dipendenti. La morte improvvisa di Marco, che ha colpito profondamente tutta la comunità marscianese, ha portato i colleghi di tutte le sedi della Fbm a prendere la decisione di utilizzare questa forma di welfare autogestito, proprio per testimoniare la vicinanza e la riconoscenza nei confronti della famiglia di Marco.

“Lo scorso 21 febbraio per la nostra famiglia è stato il giorno in assoluto più brutto – raccontano la moglie dell'uomo e il figlio di Marco – quello dell’improvvisa scomparsa del nostro punto di riferimento. Da quel giorno è stato un susseguirsi di emozioni miste di disperazione e tristezza. Centinaia di telefonate, di messaggi e telegrammi ci hanno ricordato quanto Marco significava non solo per noi ma anche per il resto della comunità. E’ proprio vero che il sorriso la disponibilità e la bontà d’animo alla lunga pagano. Noi vogliamo ringraziare tutti i suoi amici per la vicinanza e i colleghi e la proprietà delle Fornaci Briziarelli Marsciano, che ha dimostrato la sua grandezza non solo in ciò che rappresenta nel panorama industriale ma anche in quello umano”.